Cucina

Pandoro con insetti arriva in Italia: gusto particolare

Pandoro Natale insetti MasterBugLa novità del Natale 2017 è il pandoro con insetti. Sappiamo bene che molti di voi stanno già storcendo il naso, ma quando si parla di Novel Food ci si può trovare davanti anche ad alimenti del genere. Vediamo bene in cosa consiste tale dolce natalizio. In sostanza il prodotto è preparato con gli ingredienti tipici del pandoro (ad esempio uova, farina, latte e burro) solo che una percentuale di farina (20% circa) proviene da bachi da seta allevati per il consumo umano.

Insetti consumati da miliardi di persone

Il primo pandoro con insetti è stato preparato in Italia. Nel mondo ci sono oltre 2 miliardi di persone che consumano cibi con insetti e, adesso, anche l’Italia tenta di muovere i primi passi in tale ambito gastronomico.

L’idea del pandoro con insetti è venuta al food blogger MasterBug, che ha rispettato la normativa europea sul Novel Food, precisamente sugli insetti che si possono mangiare senza problemi.

Il pandoro preparato con gli insetti ha un sapore simile a quello tradizionale. L’unica diversità è un forte e strano aroma, che ricorda la nocciola.

Pandoro con insetti molto proteico

La novità enogastronomica è caratteristica anche sul profilo nutrizionale. Grazie agli insetti, il prodotto è molto proteico. La farina di bachi da seta costituisce una nuova e importante sorgente di proteine.

Gli insetti sono consumati normalmente in 90 nazioni del mondo e spesso vengono ritenuti cibo pregiato. L’Italia, com’è noto, è tra i Paesi dove non si usa mettere insetti a tavola. Chissà se il pandoro con gli insetti contribuirà ad aggiornare le consuetudini alimentari degli italiani?

Cos’è il Novel Food?

Il Parlamento europeo, nel 2015, aveva deciso di approvare varie leggi sul Novel Food, ovvero quegli alimenti non comuni in Europa su cui nessuno aveva legiferato da un ventennio.

Per Novel food si intendono tutti quei cibi, come gli insetti, che normalmente non vengono serviti sulle tavole europee.

L’Europa adesso cambia, l’Italia cambia, ed accoglie alimenti che vengono consumati da oltre 25 anni in altre nazioni e non sono pericolosi per la salute.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.