Cucina

Perché il pollo non va lavato e messo sul ripiano alto del frigo?

carne-pollo-lavare-frigoriferoLa carne di pollo è una delle più difficili da gestire e preparare. Ci sono un paio di cose che probabilmente milioni di persone stanno facendo in modo sbagliato. Avete, ad esempio, mai sentito dire che il pollo non va mai lavato prima della cottura e non va mai messo sul ripiano superiore del frigorifero? Si deve riconoscere però che il pollo è una delle carni più versatili. Pochi detestano tale carne.

Carne di pollo molto apprezzata

Col pangrattato, arrosto, in una casseruola, farcito con burro e aglio, o inserito in un’insalata semplice. E’ indubbio che il pollo sia una delle carni più apprezzate e cucinate. Sono tante le ricette a base di pollo, che tra l’altro è povero di grassi saturi e abbastanza economico. Questi sono alcuni dei fattori per cui la carne di pollo è nelle liste della spesa di milioni di famiglie, nel mondo.

Tra tanti vantaggi e benefici, purtroppo, ci sono anche alcuni svantaggi. La carne di pollo, più di ogni altra, deve essere conservata, preparata e cotta con molta attenzione. Bisogna essere cauti anche quando si metti in frigo. Many Sacher, nutrizionista pediatrico ed esperta di nutrizione infantile, ha speso molte parole su questo argomento.

Pollo va messo nel ripiano in basso

‘Quando spacchettiamo la spesa dopo lo shopping, molti di noi tendono a precipitarsi in cucina e mettere tutto nel frigo dove si adatterà (viene in mente il frigorifero Tetris!). Quando si tratta di alimenti ad alto rischio come il pollo, tuttavia, è meglio conservarli sullo scaffale in basso, per ridurre la contaminazione incrociata dai succhi che gocciolano su altri alimenti. Una strategia semplice che fa molto per una famiglia più sana (e una ragione perfetta per arruolare i bambini più grandi in un’attività di riorganizzazione del frigo!)’, ha detto Sacher a Mamamia.

La nutrizionista ha dato anche un altro avvertimento sulla carne di pollo: ‘Quando lo preparate (il pollo, ndr), non dovreste mai lavarlo, perché così facendo piccole gocce di batteri si diffondono facilmente intorno alla cucina e alle superfici circostanti; invece, potete usare un fazzoletto di carta e asciugare il pollo, oppure un’alternativa più sicura è eludere completamente la pulitura e iniziare subito a cucinare’.

I rischi derivanti dalla carne di pollo

Benché la carne di pollo sia una delle più cucinate e consumate, gran parte delle persone non sono a conoscenza dei rischi derivanti da tale alimento. Il pollo presenta diversi batteri nell’apparato gastroenterico che si possono diffondere con grande semplicità e diventare insidiosi. Pensate che possono causare addirittura la morte.

Tra i batteri più pericolosi presenti nella carne di pollo menzioniamo il campylobacter, la salmonella e il clostridium. Per tale ragione, la carne di pollo deve essere sempre ben cotta. Solo la cottura può neutralizzare tutti i batteri. Molte persone sono ignare di questo e continuano a mettere il pollo crudo sotto l’acqua corrente prima della cottura. Ciò è sbagliato.

A raccomandare di non lavare il pollo crudo è stata anche la Food Standards Agency, l’ente governativo non ministeriale britannico che vigila costantemente sui rischi per la salute delle persone derivanti dagli alimenti. In Gran Bretagna è proprio il Campylobacter uno dei maggiori fattori di intossicazione alimentare.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.