Piatto unico per dimagrire: una tattica vincente

By | 9 dicembre 2017

Molti ricorrono al piatto unico perché non hanno tempo: basti pensare agli impiegati che hanno i minuti contati, a pranzo. In realtà chi si affida al piatto unico non sbaglia, perché così si assume in un’unica soluzione tutto quello di cui l’organismo ha bisogno (carboidrati, proteine etc.). Il piatto unico rappresenta anche uno strumento utile per perdere peso perché con esso si introducono nell’organismo meno calorie e si digerisce prima. Vediamo gli altri punti di forza del piatto unico.

Piatto unico fa incamerare meno calorie

La frenetica società attuale impone determinate regole anche a tavola. Rispetto al passato, si sta meno tempo a tavola, si privilegia il fast food rispetto allo slow food. Dedicare poco tempo ai pasti però non significa mangiare cibi di pessima qualità.

Le virtù del piatto unico sono innumerevoli: ad es. favorisce precocemente il senso di sazietà, fa incamerare meno calorie e si consuma subito.

E’ indubbio che il piatto unico sia la soluzione ottimale per chi sta fuori casa per lavoro, sia a pranzo che a cena.

Dimagrire con piatto unico: max 400 calorie

Chi vuole perdere peso mediante il piatto unico deve fare ovviamente attenzione alle calorie, che non devono essere più di 400. Alcuni nutrizionisti suggeriscono di optare per tale schema:

  • 50 grammi di pasta o riso
  • 200 grammi di verdure
  • 100 grammi di pesce, oppure 30 grammi di formaggio o 70 grammi di carne

Il piatto unico ha un grande vantaggio: porta a mangiare di meno. Un pasto classico porta inevitabilmente ad incamerare più cibi e quindi più calorie.

3 piatti unici per perdere peso

La pausa pranzo, per chi lavora in ufficio, rischia di diventare dannosa a causa del ‘cibo spazzatura’ in agguato. Meglio dunque affidarsi, se non si ha molto tempo da dedicare al pranzo, a piatti unici e salutari come l’insalata di farro e pinoli, la piadina integrale di ceci e verdure e il pollo alla potentina. Ovviamente i primi due sono più adatti a coloro che pranzano fuori casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.