Home News Polemica EasyJet, minori a bordo con un solo genitore solo con dichiarazione

Polemica EasyJet, minori a bordo con un solo genitore solo con dichiarazione

0
Polemica EasyJet, minori a bordo con un solo genitore solo con dichiarazione

Attraverso Facebook, la famosa compagnia aerea ha chiesto a entrambi i genitori di farsi rilasciare una dichiarazione di accompagno o accompagnamento per volare con i minori senza l’altro genitore, ma è polemica su EasyJet e il passaporto.

Dichiarazione accompagno minori, polemica EasyJet

Volare con il proprio bambino senza l’altro genitore: una condizione che sta diventando sempre più normale. Capita che il papà debba stare in ufficio, o che la mamma voglia far conoscere il proprio bambino a parenti lontani. Chiariamo subito che è legale e si può fare anche per quanto riguarda i genitori separati e divorziati, visto che le pratiche burocratiche non sono affatto difficoltose. Infatti, se sul passaporto del minore sono indicati i nomi di entrambi i genitori, di solito basta quello per varcare la soglia dei controlli e dirigersi verso il gate di imbarco.
Di solito, perchè capita che alcune compagnie aeree possano complicare la vita dei viaggiatori. Come ad esempio
la low-cost EasyJet , la quale chiede obbligatoriamente una dichiarazione di accompagnamento o di affido rilasciata dalla Questura. Una incombenza notevole visto che, oltretutto, per farsi rilasciare il documento bisogna presentarsi entrambi e senza che sia necessario.

Caso EasyJet, cosa dice il customer care

A sollevare il caso sono stati alcuni gruppi Facebook. Sono tantissimi i fruitori di EasyJet che cercano di destreggiarsi tra queste assurde richieste. E il customer care su Facebook non rende le cose facili, visto che la risposta è sempre uguale:
Se il minore parte con entrambi i genitori serve solo il passaporto, se invece viaggia solo con uno dei due, occorre portare documento di affido rilasciato dalla Questura della propria cittá di residenza”.
Peccato che sul sito della Polizia di Stato c’è scritto chiaramente i minori di 14 anni possono viaggiare con almeno un genitore, a patto che sul passaporto del minore sono riportati  i nomi di almeno uno dei genitori che assume la qualità di accompagnatore, fatta salva diversa volontà che si deve esprimere all’atto della richiesta di questo documento di viaggio e di espatrio.
Per infierire, è la stessa Polizia che specifica che alcune compagnie aeree o di navigazione richiedono un documento di accompagnamento anche ove non è previsto dalla legge italiana, ma che la Questura non rilascia. Ovviamente, per venire incontro agli utenti, le Questure rilasciano questo documento, ma è una richiesta inutile atta solo a scaricare le responsabilità dalla compagnia aerea al genitore o al tutore.

Cosa serve per volare con minori

Inoltre, alcuni utenti hanno segnalato un dettaglio che sarebbe utile far conoscere agli operatori del customer care EasyJet: nonostante richiedano questo atto, nel sito ufficiale della compagnia aerea non si fa menzione di questa fantomatica dichiarazione di accompagnamento.
Nella pagina dedicata ai viaggiatori sotto i 14 anni, come si evince dal sito ufficiale EasyJet, si richiedeil passaporto italiano o, per i voli internazionali, una carta d’identità italiana che indichi i nomi della madre e del padre, mentre per i voli nazionali è obbligatorio presentare la carta d’identità italiana sulla quale possono anche non essere presenti i nomi dei genitori o tutori.
Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.