Casa e Ambiente

Poltroncine da camera: consigli e suggerimenti

Le poltroncine da camera si dimostrano degli elementi pratici e funzionali destinati a rendere più confortevole qualsiasi stanza in cui vengano collocate. Si tratta di arredi a cui si può ricorrere nel caso in cui si abbia il desiderio o la necessità di rinnovare il look di questo ambiente della casa, o comunque di portare una ventata di freschezza.

Le opzioni a disposizione sono tante: per chi non vuol rinunciare alla raffinatezza, per esempio, ci sono le capitonnè più classiche e chic, mentre per chi desidera una stanza sontuosa, da re, non c’è niente di più appropriato delle poltroncine a trono; e, ancora, si spazia dalle poltroncine imbottite coordinate con le testiere del letto a quelle in pelle o in legno, di design. Nel catalogo delle sedie Cappellini, è facile trovare le soluzioni più in linea con i propri gusti e con i propri bisogni.

Le poltroncine di design

Le poltroncine di design hanno il pregio di conferire carattere anche alle camere da letto in apparenza più anonime e spente. Anche nel caso in cui vengano collocate in un angolo, sono in grado di attirare l’attenzione su di sé. Da non perdere le sedute con forma a guscio avvolgente e rivestimenti concepiti per assicurare il massimo del comfort a chi le utilizza, meglio ancora se ergonomiche per non affaticare la schiena e le spalle.

Nell’eventualità in cui si sia in cerca di una soluzione più graziosa e di classe, invece, si può fare affidamento sulla lavorazione matelassè, magari in abbinamento con quella della testiera del letto imbottito. La resa estetica che ne deriva è di grande impatto, e sedendosi su una poltroncina di questo tipo si ha l’immediata sensazione di sentirsi avvolti e coccolati.

Un’eleganza all’insegna della sobrietà e lontana da ogni eccesso, che può essere resa ancora più discreta con la scelta di tonalità cromatiche tenui, ma comunque non uguali a quelle degli arredi: in questo modo, l’angolo di relax che si crea è ben visibile e a sé stante, dotato di una personalità propria e certo di non confondersi con l’ambiente che lo circonda.

Le poltroncine abbinate al letto

Come si è detto, uno degli accorgimenti che meritano di essere presi in considerazione quando ci si dedica all’arredamento della propria stanza è quello che prevede di coordinare la poltroncina con il letto di fianco. Per esempio, in un ambiente che è caratterizzato dalla presenza di un pavimento a parquet di colore chiaro, e magari con mobili a loro volta contraddistinti da tinte tenui, si può dare vita a un contrasto di grande impatto con le tonalità più scure della biancheria da letto e della poltroncina.

Si potrebbe ipotizzare, magari, un effetto black & white puntuale e preciso, mai invasivo. Una poltroncina che denoti un’indole dark è un piccolo azzardo che ci si può concedere all’interno di una stanza perfettamente in ordine, un plus che è destinato a farsi notare e a spiccare in modo mai eccessivo.

Lo stile romantico

In alternativa, si può decidere di optare anche per una poltroncina da camera dallo stile romantico, a condizione che lo stesso stile definisca anche il resto della stanza. Nell’ambito di una camera da letto suddivisa in due parti, separate l’una dall’altra con una porta in vetro scorrevole, si ha l’opportunità di coniugare una struttura decisamente moderna con un’impronta più romantica, ma non per questo poco attuale.

Una poltroncina in vimini è ciò di cui si ha bisogno per riuscire a raggiungere questo scopo: collocata all’ingresso della stanza, accoglie chi vi entra con discrezione per introdurlo in una zona relax affascinante. Si tratta, come si può intuire, di un’idea che può essere adottata unicamente a patto che si possa usufruire di spazi piuttosto ampi.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.