Quanto dura una visita dal medico di base italiano? 9 minuti

By | 12 novembre 2017

Italia, il medico di base e le visite fulmineeC’è chi si reca spesso dal medico di base, specialmente gli anziani, e chi quasi mai, come i giovani. Molti si lamentano delle file chilometriche che si devono affrontare prima di entrare nello studio del medico e chi del tempo breve che viene dedicato alle visite. Ecco, è proprio su quest’ultimo punto che ci vogliamo soffermare. Quanto durano mediamente le visite negli studi dei medici di base italiani? Secondo un sondaggio condotto due anni fa, la visita dal medico di base dura in media 9 minuti. Poco, troppo poco, anche se in altre nazioni si fa peggio. A stilare una classifica della durata delle visite del medico di base era stato l’esperto Greg Irving, della University of Cambridge. Se in Italia va male, in certe nazioni va malissimo. Pensate che in Bangladesh la visita dura 48 secondi. Benissimo invece in Svezia, dove il medico di base dedica ai pazienti oltre 22 minuti.

Le visite lampo in Bangladesh

Qual era l’obiettivo della ricerca degli esperti inglesi? Verificare l’effetto della durata delle visite dei medici di base sul sistema sanitario e sui pazienti. Per scoprirlo, i ricercatori avevano esaminato moltissime informazioni, derivanti da 178 ricerche.

Il Bangladesh è dunque il Paese dove i medici di base dedicano meno tempo ai pazienti.

Ecco la durata media delle visite mediche in alcune nazioni:

  • Germania (7,6 minuti),
  • Danimarca (10 minuti)
  • Gran Bretagna (9,22 minuti),
  • Olanda (10,2 minuti),
  • Spagna (10,4 minuti),
  • Malta (14 minuti),
  • Lussemburgo (15 minuti),
  • Francia (16 minuti),
  • Svizzera (17 minuti),
  • Finlandia (17,9 minuti),
  • Bulgaria (20 minuti)
  • Svezia (22,5 minuti)

Gli studiosi britannici non avevano esaminato l’Italia ma da una ricerca della Società Italiana di Medicina Interna è emerso che, mediamente, un medico di base impiega 9 minuti per visitare un paziente.

Sintonia tra medico e paziente è fondamentale

Dallo studio condotto dalla Società Italiana di Medicina Interna è venuto fuori anche che, durante i 9 minuti di visita, il medico non guarda quasi mai il paziente. Il suo sguardo è sempre verso il monitor del pc. Questo atteggiamento, secondo gli esperti italiani, impedisce la sintonia tra medico e paziente; insomma non si instaura quell’empatia che dovrebbe esserci tra soggetto curante e soggetto che necessita di cure.

Eppure recenti studi dimostrano che il feeling tra paziente e dottore è importantissimo, anzi rappresenta già una sorta di terapia preliminare. Visite lampo, secondo lo studio inglese, sono sinonimo di prescrizioni di numerosi medicinali e consumo smodato di antibiotici.

Alla luce di quanto detto, quanto dovrebbe durare una visita medica per essere ritenuta valida e fruttuosa?  Beh, difficile rispondere. Un team di studiosi dell’Università di Basilea aveva detto che l’importante è ascoltare. Il medico deve dedicare più tempo all’ascolto del paziente, deve parlare con lui invece di fissare il computer.

L’importanza del medico di base

Oggi ci sono molti mezzi, tra cui il web, i giornali e i social, per ottenere informazioni su salute, malattie e disturbi ma per gli italiani è sempre il medico di base il miglior punto di riferimento.

Sono numerosi gli studi scientifici che hanno scoperto che una grande ‘alleanza’ tra medico e paziente è fondamentale per un’aderenza ottimale alla terapia e una guarigione rapida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *