Record smog a Milano: da domani stop ai veicoli inquinanti

By | 16 ottobre 2017

Allarme che arriva dalla città della madonnina, perchè a Milano è Record smog: da domani stop ai veicoli inquinanti
Le polveri sottili infatti hanno ormai purtroppo già superato il livello massimo ed il comune ha dato il via al blocco della circolazione, per quanto riguarda i veicoli inquinanti, a partire dalla giornata di domani, martedì 17 ottobre! Tutti i dettagli …

Stop per i veicoli inquinanti

Le polveri sottili, Pm10, a Milano hanno infatti superato la soglia di allarme per ben cinque giorni consecutivi, per cui il comune del capoluogo lombardo, ha deciso decide di attuare quelle che sono le misure temporanee antinquinamento, che sono previste per questi casi.
Da domani, martedì 17 ottobre sarà infatti vietata la circolazione a tutte le vetture alimentate a gasolio entro la classe 4 (inclusa), negli orari dalle 8.30 a.m. alle 18.30 p.m. ed ai veicoli per il trasporto merci alimentati a gasolio entro la classe 3 compresa (inclusa) dalle 8.30 a.m. alle 12.30 a.m..

Le misure temporanee antinquinamento

Non solo, perché il comune ha proibito anche l’uso del riscaldamento a legna, l’accensione di falò e di barbecue, mentre in tutte le case è necessario ridurre di un grado centigrado la temperatura. Proprio in questi giorni è infatti previsto da calendario, l’avvio della stagione termica nelle abitazioni, ma considerate le temperature miti e superiori alla media del periodo, si consiglia di rimandare l’accensione del riscaldamento a giornate più fredde o quanto meno di limitare i gradi della temperatura ricercata.
Da lunedì inoltre, cambieranno le misure dell’ Area C nel centro storico, con l’inserimento di nuove restrizioni di accesso per alcune tipologie di mezzi di trasporto, coincidenti con la Zona a traffico limitato (ZTL), Cerchia dei Bastioni, delimitata da 43 varchi con telecamere. Il centro diventa quindi vietato in modo permanente ai veicoli eurodisel da 0 a 4, senza filtro antiparticolato.
Cambiano inoltre le norme di pagamento per i bus turistici, con la maggiorazione del costo, che incrementa da 40,00 a 100,00 euro a seconda alle dimensioni del veicoli, e per gli scuola-bus, da 15,00 a 40,00 euro.

Misure antinquinamento attive anche altrove

Non solo nella città della Madoninna però sono in atto misure antinquinamento, perché anche nella regione del Friuli Venezia Giulia, nella città di Pordenone, a causa degli alti livelli di inquinamento sono state attuate misure tempestive!
Nei prossimi giorni infatti, anche a Pordenone, da lunedì fino a data ancora da comunicarsi, il comune ha deciso l’entrata in vigore delle misure di emergenza, che sono stabilite dal piano anti smog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *