Rifiuta di vaccinare il figlio: mamma no-vax arrestata

By | 7 ottobre 2017

In sintonia con le recenti notizie in tema vaccini, ecco la storia di una mamma no-vax arrestata perchè si rifiuta di vaccinare il proprio figlio!
Rebecca Bredow, una mamma antivaccinista convinta di Detroit, in Michigan, si è infatti rifiutata di sottoporre il suo bimbo di nove anni alla somministrazione dei vaccini obbligatori, per la prevenzione di malattie potenzialmente mortali, come la meningite e il morbillo.

I vaccini obbligatori

Convinta sostenitrice delle teorie di Andrew Wakefield, che pur non trovano un fondamento scientifico, è da qualche tempo la protagonista di un contenzioso legale con l’ex marito, Jason Horne, proprio per il fatto che la donna si rifiuta di far vaccinare il loro bambino.
Rebecca è infatti sicura che le vaccinazioni siano la causa dell’autismo e proprio per questo non vuole far vaccinare il figlio, come dalle sue parole: “Vado avanti sempre più convinta e preferisco andare in carcere, pur di non vaccinare mio figlio” ed ha aggiunto “La giustizia vuole calpestare i miei diritti come genitore e l’affido, che mi è stato riconosciuto».
L’uomo che invece dal suo punto di vista, vorrebbe per la sicurezza del figlio che fosse vaccinato, di fronte al diniego della moglie ha deciso di fare ricorso presso un Tribunale, per chiedere un obbligo legale all’ex moglie, la quale a seguito del divorzio ha ottenuto l’affido del bimbo. Ma la donna, proprio in virtù dell’accordo, non vuole oggi sentire alcuna ragione.

Piuttosto il carcere

A quanto si apprende si era rivelato infatti assolutamente nulla un accordo legale stabilito tra gli ex coniugi, secondo il quale Rebecca avrebbe fatto gradualmente vaccinare il figlio nei mesi seguenti, evitando di fargli assumere troppi vaccini tutti assieme.
Un obbligo saltato, in funzione del quale, Jason ha deciso di rivolgersi nuovamente al giudice del Tribunale, che accogliendo le sue ragioni, ha immediatamente inviato un ultimatum alla donna: se non avesse provveduto a vaccinare il figlio entro un anno, sarebbe stata immediatamente processata, rischiando persino di finire in carcere!

Le vaccinazioni

Un caso che ha fatto molto discutere negli Stati Uniti, ove la storia è salata alla ribalta dei media locali per molto, molto tempo, specie per il suo triste epilogo.
A quanto si apprende infatti, Rebecca ferma sulla sua posizione di essere pronta persino ad andare in carcere pur di non far vaccinare il proprio bambino, dietro disposizione del giudice del Tribunale è stata condannata a scontare una settimana di reclusione in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *