Curiosità

Ryonghung iPad: tablet nordcoreano che ignora il copyright

Corea del Nord: ecco il clone dell'iPadLa Corea del Nord sorprende e solleva polemiche anche in ambito tecnologico. L’azienda Ryonghung ha appena mostrato al mondo intero l’iPad, un tablet che consente di lavorare sui documenti, leggere notizie e svolgere altre attività. La ‘tavoletta’ della società coreana ha lo stesso nome del dispositivo elettronico della Apple, ovvero iPad. Alla faccia del copyright! Sembra proprio che la Corea del Nord snobbi tutto e tutti. E non solo nella diplomazia.

Kim Jong-un apprezza i prodotti Apple

Il leader nordcoreano Kim Jong-un  ha il pallino per i prodotti Apple. Sembra che sia proprietario di un MacBook Pro 15″ e un iMac. Non solo: in Corea del Nord è stato imposto come sistema operativo su tutti gli apparecchi elettronici un vero e proprio duplicato di MacOS. La casa della ‘mela morsicata’ piace molto al dittatore nordcoreano che, adesso, caldeggia la diffusione di Ryonghung iPad, un tablet con 1 Gb di Ram e 40 app preinstallate. Con tale dispositivo ci si può tranquillamente lavorare, giocare e leggere le news, perché permette di accedere al web velocemente. Sembra proprio un clone dell’iPad Apple ma, provandolo, non lo è. La Corea del Nord, però, stavolta ha violato il copyright. Si dà il caso, infatti, che la parola ‘iPad’ sia stata registrata dal colosso di Cupertino.

Ryonghung iPad: caratteristiche marginali

Il nuovo tablet nordcoreano prodotto dalla Ryonghung ha solo il nome dell’iPad Apple, in quanto le caratteristiche, decisamente non esaltanti, ricordano quelle di apparecchi Android. La Corea del Nord ha dimostrato ancora una volta di non temere nessuno, usando un termine già usato e registrato da una delle aziende più famose e potenti al mondo.

Non è la prima volta che in Corea del Nord viene lanciato un clone di un prodotto Apple. Qualche anno fa, in occasione di un evento tecnologico a Pyongyang, venne presentato un pc desktop praticamente uguale all’iMac dell’azienda fondata da Steve Jobs. Sembra, inoltre, che nella nazione controllata da Kim Jong-un sia stata creata una copia del sistema operativo Mac OS X. Il leader coreano apprezza molto Apple, è indubbio. In Rete sono finite immagini che ritraggono un iMac sulla sua scrivania.

Non si sa ancora qual’è il sistema operativo del nuovo Ryonghung iPad ma, secondo uno spot pubblicitario, è già molto usato. Chissà se Apple invierà i suoi avvocati a Pyongyang per difendere il suo copyright? Non si sa. Restiamo in attesa. Apple, comunque, non deve preoccuparsi perché le caratteristiche della nuova ‘tavoletta’ nordcoreana non sono minimamente equiparabili a quelle dei suoi potenti dispositivi, come iPhone e iPad.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.