Salute

Salsicce e salame fortemente collegati al cancro al seno

Mangiare regolarmente salsicce, salame e pancetta fa aumentare il rischio di cancro al seno. La scoperta arriva da una ricerca statunitense che mette in guardia sul tumore più frequente e in continua crescita.

Il cancro al seno è il più frequente

Il cancro al seno è sempre più frequente sia a livello mondiale che nazionale. Gli ultimi studi condotti, infatti ci dicono che nel 2018 i casi in più di tumore alla mammella sono ben 1800 rispetto al precedente anno 2017, nel quale si sono contati in tutto 51.000 casi su tutto il territorio nazionale.

Salame, salsicce e pancetta secondo il nuovo studio condotto dai ricercatori della Harvard TH Chan’s School of Public Health favorirebbero lo svilupparsi del cancro al seno. Nella ricerca sono state seguite oltre un milione di donne e si è visto che mangiare frequentemente questi tipi di insaccati è davvero rischioso e fortemente legato al loro consumo.

Il cancro al seno, seppur il più frequente in questo ultimo decennio, può comunque essere evitato per quasi il 23% dei casi, facendo particolarmente attenzione alla tipologia di stile di vita condotto, alla riduzione del fumo, dell’alcol e dell’obesità.

Ridurre al minimo il consumo di salsicce e salame

Maryam Farvid, autrice dello studio che è stato pubblicato sul Journal of Cancer raccomanda di non fare un abuso di salsicce, salame e pancetta proprio perché è stato accertato il legame tra questi prodotti lavorati e il tumore alla mammella.

Secondo gli esperti non serve eliminare del tutto questi prodotti, ma non esagerare con il loro consumo e mangiarne sempre quantità comunque limitate. A supporto di questa ricerca che collega le salsicce, il salame e la pancetta e il cancro al seno c’è da ricordare l’inserimento che l’OMS fece nel 2015 nella lista nera dei cibi considerati più cancerogeni di carni lavorate e degli insaccati.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.