Sigaretta Elettronica: dannosa per il cuore

0
sigaretta elettronica dannosa

Sigaretta elettronica: Le tante novità tecnologiche che hanno caratterizzato gli ultimi anni ci hanno regalato anche la novità della sigaretta elettronica;  in merito a questo nuovo dispositivo per i fumatori pare essere ormai opinione comune che sia meno dannosa a confronto alle sigarette normali.

Sigaretta elettronica innocua?

Questa voce che è circolata fin da subito ha spinto molte persone a smettere di comprare e utilizzare le normali sigarette con il tabacco e ad acquistare una sigaretta elettronica, di fatto oggi è quasi una moda tra i giovani e i giovanissimi,  questo nuovo strumento per fumare ha dato vita un giro di affari miliardario. Ma alcuni studi condotti ultimamente da vari e autorevoli studiosi hanno messo in evidenza che questo dispositivo elettronico di fumo non è affatto innocuo.

Assenza di informazioni precise

L’utilizzo della sigaretta elettronica ormai è diffusissimo, un uso comune, una moda, uno strumento talmente tanto inserito nella quotidianità degli italiani che si è addirittura creato un neologismo, un termine specifico per indicare l’utilizzo della sigaretta elettronica, che è: svapare, quindi parliamo in termini moderni dell’industria dello Svapo.

Purtroppo questo dispositivo è stato commercializzato prima che si potessero divulgare studi approfonditi, e ancora oggi c’è una mancanza, anzi una lacuna abbastanza consistente, un assenza quasi totale di informazioni sugli effetti negativi, che può avere la sigaretta elettronica sull’organismo umano.

Sostanze tossiche

La convinzione che sia assolutamente sicura ha contribuito alla sua diffusione; i consumatori sono convinti che le sigarette elettroniche contengono molte meno sostanze tossiche e non siano dannose per la salute, ma contenere un quantitativo minore non significa però esserne primo. Inoltre l’utilizzo della sigaretta elettronica non combatte il tabagismo, lo trasferisce semplicemente sul dispositivo, oltretutto la sigaretta elettronica essendo stata arricchita delle opzioni dei sapori, dei gusti, ha creato una nuova dipendenza.

I “gusti” che danno dipendenza

Praticamente ci sono fumatori che hanno la dipendenza dalle sigarette alla pesca o al cocco addirittura al mojito;  e quindi questo dimostra che la sigaretta elettronica non aiuta a smettere di fumare,  ma incentiva delle dipendenze diverse; e non per questo non negative, in effetti i rischi per la salute di chi usa la sigaretta elettronica esistono, ha chiarito questo punto l’università Di Birmingham; che ha effettuato delle ricerche e degli studi sulle sostanze utilizzate per la sigaretta elettronica.

Liquidi infiammatori

Innanzitutto questo dispositivo contiene un liquido necessario alla vaporizzazione che produce citochine, che sono infiammatorie; queste sostanze con l’uso prolungato della sigaretta elettronica possono provocare problemi cardiaci;  un ulteriore studio invece ha reso noto che le sigarette elettroniche così come quelle normali possono provocare rischi per la salute; queste sigarette a base di sostanze chimiche possono provocare la diminuzione di produzione di ossido nitrico nelle cellule endoteliali anche questo evento è riconducibile a danni e patologie cardiache.

L’ossido nitrico provoca vasodilatazione e aumenta il flusso sanguigno, se la produzione di questa sostanza diminuisce può diminuire anche la il flusso sanguigno. Ecco perché si possono avere poi come conseguenza disfunzioni cardiache possiamo dire che: chi fuma le sigarette elettroniche è esposto a tutti gli effetti dannosi simili a quelli dati dalle sigarette tradizionali.

Anche le sigarette elettroniche hanno un impatto negativo sulle arterie e sulla salute cardiovascolare dell’organismo umano. Il fumo fa male in qualunque sua forma; chi si è illuso che le sigarette elettroniche siano innocue dovrà ricredersi.

Leggi anche le altre Notizie di attualità e curiosità di ZZ7 anche su Google News e premi la Stellina cliccando QUI sotto per seguire le News.