Trapianto di fegato a Padova: organo nuovo per un 12enne

By | 28 dicembre 2017

Padova fegato trapianto CilloUn bimbo di 4 anni morto in circostanze tragiche ha fornito la vita a un 12enne. Il fegato del primo è stato impiantato nel secondo dall’equipe di chirurghi coordinata dal professor Umberto Cillo, responsabile del reparto di Chirurgia epatobiliare e trapianto epatico dell’ospedale di Padova. Il piccolo che ha ricevuto il fegato era affetto da una rara patologia ed attendeva l’organo da molto tempo. L’intervento è stato eseguito nella notte tra il 24 e il 25 dicembre 2017. Un bel regalo di Natale per un bambino di 12 anni.

Veneto: sanità al top

La sanità veneta si conferma un’eccellenza in Italia e nel mondo. Bravura, solerzia ed energia si uniscono e danno vita a qualcosa di speciale, di benefico.

L’anno scorso, nello stesso periodo, a Padova era stato eseguito il 90esimo trapianto di fegato; giorni fa, nello stesso nosocomio, è stato effettuato invece il 106esimo trapianto del 2017.

Gli eroi, come tutti sanno, sono pochi. Molti sono noti, altri operano in silenzio e fanno del bene. Salvano vite.

Chirurghi sul jet per l’espianto del fegato

loading...

Sono certamente eroi il professor Cillo e i suoi colleghi. Lo scorso 24 dicembre il team di chirurghi è salito su un jet, messo a disposizione dalla Regione Veneto, e si è recato nella nazione dov’è morto il bimbo di 4 anni per l’espianto del fegato.

Una volta tornati in Italia, i chirurghi veneti hanno impiantato l’organo nel 12enne affetto dalla malattia rara.

L’intervento è iniziato poco prima della mezzanotte. A Natale i chirurghi hanno donato la vita al piccolo, che attendeva un nuovo fegato da molto tempo. Una bella storia. Un fatto da incorniciare per la sua bellezza. Ora il 12enne gode di buona salute.

La felicità di Zaia

Il governatore del Veneto, Luca Zaia, si è complimentato con il gruppo di chirurghi che ha eseguito il trapianto di fegato, ricordando che in Veneto ci sono eccellenze acclarate in tutto il mondo. Il Veneto deve essere fiero di professionisti abili ed operosi come il professor Cillo e i suoi collaboratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *