Password semplici e facili da violare: 123456 parola d’accesso più insicura

By | 28 dicembre 2017

Password insicura 123456I pirati informatici colpiscono ancora e bersaglieranno tanti siti in futuro. La sicurezza informatica, dunque, non è mai troppa. Nonostante ciò e nonostante le continue notizie di importanti account violati, gran parte degli utenti del web usa password poco sicure, composte da parole molto comuni. Con password banali è facile per gli hacker violare gli account ed appropriarsi di di dati importanti. Lo sanno bene anche enti importanti, come la CIA e l’NSA. SplashData, società che realizza programmi per la sicurezza informatica, ha stilato l’elenco delle peggiori password del 2017. L’azienda si è basata  sulle informazioni relative a 5 milioni di account ‘bucati’ dai pirati informatici nel corso di quest’anno.

123456 in pole position

E’ un po’ di anni che svetta nelle classifiche delle password più insicure, nel mondo, ed anche quest’anno si riconferma al primo posto. 123456 sarà pure una parola d’accesso semplice da ricordare ma è altamente insicura.

La seconda e terza posizione nella chart sono occupate rispettivamente da password e 12345678.

Quarta posizione per qwerty. In tredicesima posizione c’è la new entry monkey. Starwars invece occupa la 16esima posizione. Chiaro effetto del ritorno al cinema del celebre film fantascientifico.

Starwars: parola d’ordine facile da intuire

L’amministratore delegato di SplashData, Morgan Slain, ha affermato che la parola d’ordine starwars è avvincente ma poco sicura. Meglio non usarla se non si vuole che i propri dati finiscano nelle mani di malintenzionati.

‘Gli hacker utilizzano termini comuni della cultura popolare e dello sport per penetrare negli account online, perché sono ben consapevoli che tantissime persone usano queste parole semplici da ricordare come password’, ha detto Slain.

Siccome il web non è un ambiente sicuro, bisogna scegliere password sicure per evitare spiacevoli inconvenienti. Password sicure ma anche facili da ricordare: questo è l’imperativo.

Gli esperti di sicurezza informatica ricordano che una password è sicura quando è lunga (almeno 15 caratteri) e contiene numeri, maiuscole, minuscole e caratteri speciali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.