Acquisti

Traslochi: quanto costa cambiare casa?

Una recente indagine realizzata dall’Osservatorio ProntoPro.it specializzato nella comparazione di professionisti di vari settori e primo sito del comparto per numero di utenti, che mette in contatto domanda e offerta di lavoro professionale e artigianale, ha evidenziato come la spesa per un trasloco all’interno della stessa città sia quantificabile, in Italia, in una cifra pari a 860 euro. Ci si riferisce a traslochi per i quali ci si va ad avvalere del supporto di un professionista, quindi una ditta di trasloco; ed effettuati come detto all’interno di una stessa città visto che, come evidente, un spostamento tra città diverse andrebbe ad essere molto più dispendioso.

Una finestra quindi sui traslochi per capire quanto questi possano arrivare a costare mediamente a un cittadino. Di base un trasloco è una delle esperienze più stressanti per una persona; nella scala degli avvenimenti capaci di generare più stress nella vita di una persona, viene dietro soltanto ad un lutto e alla separazione dal proprio coniuge. E in effetti chi si è trovato, almeno una volta, a dover fronteggiare un cambio di casa, sarà ben conscio di tale difficoltà. Ecco perché si tende a rivolgersi sempre più spesso ad un professionista, quindi ad una ditta di traslochi, per avere un supporto e cercare di limitare lo stress. E partendo da questo ci si interroga su quanto possa arrivare a costare un cambio di casa con il supporto di una ditta specializzata. Tornando allo studio di cui sopra realizzato dall’Osservatorio ProntoPro.it, è bene specificare che ci si è focalizzati su un trasloco riguardante un trilocale, con servizio di trasporto, smontaggio e rimontaggio dei mobili. Ed è uscita fuori la cifra media di 860 euro. Ma chiaramente nello specifico, ogni città ha un suo prezzo medio di riferimento: si parla ad esempio di Roma come città più cara, visto che la cifra media arriva a 1.050 euro. Segue come facilmente immaginabile Milano a 1.000 euro. Terza, un po’ a sorpresa, Trieste con una media di 975 euro. Tra i capoluoghi di provincia dove un trasloco costa meno, troviamo Napoli, Potenza e Catanzaro a 780 euro. Il consiglio è comunque quello di chiedere diversi preventivi prima di decidere.

Fin qui quindi la parte economica; ma vi è un altro aspetto da tenere a mente quando si affronta un trasloco. Come detto, si tratta di un qualcosa capace di generare molto stress. Per questo organizzarsi al meglio è più che mai fondamentale. Come punto di partenza, stabilire con certezza quello che ci serve e cosa, invece, non ci occorre più; in sostanza un trasloco può anche essere occasione per buttare roba vecchia ammassata negli armadi. Quindi organizzare al meglio tutta la parte relativa allo stoccaggio negli scatoloni della nostra roba. Ricordarsi di scrivere su ciascuno di questi il contenuto. Di mettere insieme roba dello stesso tipo. E di imballare al meglio, proteggendola, la roba delicata. Anzi per quest’ultimo aspetto, tornando ai servizi di traslochi, il consiglio è quello di optare per una azienda che offra una copertura assicurativa contro ogni genere di danno.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.