Trovano portafoglio con 20.000 euro: lo restituiscono

By | 10 ottobre 2017

Spesso purtroppo i giovani di oggi sono considerati privi di morale e di buoni sentimenti. Una descrizione decisamente smentita da due ragazzi di 14 anni che trovano un portafoglio contenente 20.000 euro e lo restituiscono!
Ebbene si, questa infatti è la vicenda che arriva oggi da San Vendemiano, un comune nella provincia di Treviso, in Veneto, che dimostra quanto sia vero il vecchio detto di “non fare di tutta l’erba un fascio”. I dettagli …

Un ricco portafoglio

Non tutti infatti molto probabilmente, trovando un portafoglio pieno zeppo di soldi, lo avrebbero restituito … ma questi due ragazzini veneti di 14anni invece, non hanno avuto alcun dubbio sul da farsi e senza pensare neppure per un attimo di tenerselo, visto il suo prezioso contenuto, hanno deciso immediatamente di restituirlo.
A dispetto del fatto che all’interno del portafoglio ci fossero stati quasi 20.000 euro, una cifra che ognuno dei due giovani, dovrà faticare anni ed anni di duro lavoro, per guadagnare, i due 14enni hanno immediatamente contattato il legittimo proprietario e gli hanno restituito i contanti, fino all’ultimo centesimo.
Il proprietario, un imprenditore di 48 anni del settore automobilistico di Udine è potuto così, con sua immensa gioia, rientrare in possesso di tutti i soldi, i contanti e gli assegni, contenuti nel portafoglio che aveva smarrito.

L’onestà ripaga sempre

A quanto si apprende da il “Gazzettino“, l’imprenditore, dopo un appuntamento di lavoro, stava rientrando alla sua abitazione senza essersi nemmeno accorto di aver perso il portafogli, con tutto il suo prezioso contenuto, che tra contanti ed assegni, equivaleva ad un ricco totale di circa 20.000 mila euro.
L’imprenditore sembra infatti che si sia accorto della realtà dei fatti, escusivamente solo dopo la telefonata da parte del padre di uno dei due ragazzi, il quale gli ha comunicato che il figlio aveva recuperato il suo portafoglio.
Due giovani onesti che come ha inteso sottolineare il fortunato imprenditore in un’intervista a il “Gazzetino“: “Questi due ragazzi andrebbero premiati” ha esordito infatti l’uomo ed ha aggiunto “Con tutto quello che si sente in giro in tv, sui ragazzi difficili di oggi, questi due studenti veneti sono la prova che non è affatto così” ed ha sottolineato “e che i valori resistono ancora”.
Un gesto, quello dei due giovani, che l’imprenditore ha comunque voluto premiare, sia tangibilmente lasciando loro una generosa mancia, che moralmente alla stampa, perché come ha spiegato: “Il premio in denaro dura quel che dura ma almeno un grazie glielo volevo dire pubblicamente” ed ha concluso sottolineando “Secondo me, andrebbero premiati dalle istituzioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *