WhatsApp: come evitare la nuova truffa dei colori

By | 1 luglio 2017

WhatsApp, truffa dei colori ennesima insidia per utentiUna nuova insidia per gli utenti WhatsApp. Stavolta ci sono i colori di mezzo. La nota app di instant messaging si conferma una delle più colpite da malware e virus di ogni genere, quindi bisogna sempre fare attenzione a cosa si riceve e da chi. Chi, nei giorni scorsi, ha ricevuto messaggi contenenti la possibilità di mutare colore dell’app, perché sarebbero arrivate nuove colorazioni,  deve fare molta attenzione perché si tratta di una nuova truffa. Il primo a riportare la news è stato il sito hi-tech TheNextWeb. In pratica si riceve un messaggio da uno dei nostri contatti che indica la possibilità di cambiare il colore di WhatApp per le chat.

Attenzione al link whatsapp.com

Il criptico e fraudolento messaggio relativo ai colori di WhatsApp contiene l’esortazione a verificare i propri dati personali ed invitare tutti i contatti in rubrica con il seguente messaggio: ‘Prova i nuovi colori di WhatsApp’. Tale messaggio è corredato anche dal link whatsapp.com. Ebbene, è proprio quest’ultimo il dettaglio pericoloso, ovvero quello che fa capire che si è in presenza di una truffa bella e buona. Se l’utente clicca tale link viene subito ‘trasportato’ in un sito pieno di virus e malware che attivano in automatico servizi a pagamento. Massima attenzione, dunque, e non cliccare link strani. Bisogna ricordare che ogni aggiornamento di WhatsApp avviene mediante Play Store, non con messaggi inviati dai contatti. Come evitare, dunque, la truffa dei colori su WhatsApp? Semplice, bisogna assolutamente ignorare il link whatsapp.com, che non è il sito della nota app di instant messaging.

Chi vuole cambiare colori di WhatsApp, dopo aver ricevuto un messaggio, rischia grosso. Non si deve assolutamente cadere nella rete degli hacker, che sfruttano i comunicati di WhatsApp sulle tante novità in arrivo. In realtà i rischi sono elevati. Da quando è diventata popolare, l’app di instant messaging acquistata da Facebook è finita più volte nel mirino dei pirati informatici. Ormai WhatsApp è usata da oltre un miliardo di persone nel mondo e, quindi, rappresenta una grossa fonte di lucro per gli hacker che, sempre e comunque, cercano di appropriarsi delle informazioni personali degli utenti.

La truffa dei 0,99 centesimi per l’aggiornamento

loading...

Una delle ultime truffe su WhatsApp, accertata anche dalla Polizia di Stato, è stata quella dei 0,99 centesimi per rinnovare l’abbonamento. Molte persone hanno cliccato un link, credendo che altrimenti non avrebbero potuto usare più la chat, e sono caduti nella rete degli hacker. Lo ricordiamo ancora una volta: l’uso di WhatsApp è completamente gratuito.

Qualche mese fa, la stessa Polizia postale, che ogni giorno lotta contro hacker e cerca di individuare nuove truffe online, aveva lanciato un allarme sul suo sito: ‘Per favore, avvisa tutti i contatti della tua lista di non aprire il video chiamato ‘La danza di vottary’. Attenzione perché è un virus che formatta il tuo cellulare’. La Polizia aveva raccomandato agli utenti WhatsApp di cestinare immediatamente il suddetto filmato e non cliccare assolutamente link strani, di dubbia provenienza. Per scongiurare truffe e virus, gli esperti consigliano di tenere sempre aggiornato il proprio smartphone. In tal modo si riducono sensibilmente i rischi di finire nella rete del phishing. Sul web la prudenza non è mai troppa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *