Whirlpool, Poletti: “Punto di partenza è l’accordo Indesit”

0

Dopo aver incontrato, a Fabriano, una delegazione di Fim, Fiom e Uilm, il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, ha commentato la vicenda Whirlpool: “La posizione deve essere questa: tu, Whirlpool, devi rimetterti in tasca quel piano, dichiarare la disponibilità a trattare e io vengo anche questa notte stessa… Il punto di partenza è l’accordo siglato a suo tempo con la Indesit”.

Dopo aver rimarcato che il piano Whirlpool è inaccettabile, Poletti ha aggiunto: “Ci impegneremo allo spasimo, al massimo, per ottenere che Whirlpool cambi il proprio piano industriale. Eravamo fra le parti firmatarie dell’accordo Indesit, quindi per noi il punto di partenza è l’accordo Indesit. Poi si può discutere, ogni impresa è legittimo che abbia i suoi programmi, ma quello che non consideriamo accettabile è che questi programmi abbiano un peso sociale così come è rappresentato dall’ipotesi di esuberi che risultano da questi piani”.

Il membro della Fim-Cisl, Andrea Cocco, è scettico: “Abbiamo rappresentato al ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, tre vicende importantissime per il futuro del territorio: il caso Whirlpool, la vertenza J.P. e la mancata attuazione dell’accordo di programma per la reindustrializzazione di Marche ed Umbria. Il ministro ‘sta sul pezzo’ ma vogliamo vedere fatti concreti”.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.