Ancona: muore bimba 11 anni per monossido, grave fratellino

0
Fonte foto: iltempo.it

Una bimba di 11 anni è morta per esalazione di monossido di carbonio a Sassoferrato in provincia di Ancona. In gravissime condizioni anche il fratellino. A dare l’allarme ai soccorritori è stata la mamma.

Morta bimba di 11 anni a Sassoferrato

Morta una bimba di 11 anni a Sassoferrato, paesino in provincia di Ancona. Secondo le prime ricostruzioni a dare l’allarme agli uomini del pronto soccorso è stata la madre. Grave anche il fratello della bambina morta, attualmente ricoverato nell’ospedale civile di Fabriano.

Secondo quanto emerso e riportato su today.it, la madre si era recata in camera dei bambini per svegliarli e farli preparare per andare a scuola. E’ proprio in camera che la madre ha fatto la terribile scoperta.

La causa della morte della bambina

La causa della morte della bambina è imputabile all’esalazione di monossido di carbonio. Molto probabilmente il malfunzionamento di una stufetta all’interno della camera dei ragazzi ha provocato la fuoriuscita del gas velenoso.

Sul posto della tragedia sono intervenuti gli uomini del 118 allertati subito dalla madre dei bambini, una volta accortasi di quello che era successo. Oltre ai sanitari, all’interno dell’abitazione sono giunti i carabinieri e una squadra del nucleo specializzato in caso di intossicazione NBCR.

La famiglia è di origine sud americana e dalle prime indiscrezioni parrebbe che il padre, nell’ora del ritrovamento e della tragica scoperta fosse già uscito per recarsi al lavoro. Anche a Sondrio, un giovane 21enne è deceduto a causa dell’esalazione di monossido di carbonio la notte di Capodanno e la sua fidanzata è ricoverata in gravi condizioni in ospedale.

Leggi anche le altre Notizie di attualità e curiosità di ZZ7 anche su Google News e premi la Stellina cliccando QUI sotto per seguire le News.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.