Berlusconi dubbioso su ‘Loro’ di Sorrentino: ‘Spero non sia un’aggressione politica’

By | 19 ottobre 2017

Film su Berlusconi, ex premier teme aggressione politicaPaolo Sorrentino, regista de ‘La Grande Bellezza’ è attualmente impegnato sul set di ‘Loro’, un film incentrato sull’ex premier Silvio Berlusconi e interpretato da Toni Servillo. L’ex premier però è dubbioso e spera che la pellicola non rappresenti una sorta di attacco politico. ‘Il film di Sorrentino? Mi sono giunte strane voci, ma spero che non sia un’aggressione politica e nei miei confronti’, ha detto recentemente il leader di Forza Italia. Durante un’intervista rilasciata alla BBC, Paolo Sorrentino ha parlato di ‘Loro’ e del protagonista, spiegando che all’estero Berlusconi è reputato una persona semplice ma, in realtà, non è così. Il cineasta premio Oscar ha detto di aver esaminato a fondo la figura dell’ex premier, scoprendo che è molto complessa: ‘Mi piacerebbe descrivere questo personaggio complesso; mi interessa l’uomo che c’è alle spalle del politico’. Le prime immagini di Toni Servillo nei panni di Silvio Berlusconi erano state diffuse lo scorso agosto. Un Servillo che dimostra ancora una volta di essere camaleontico sul set, capace insomma di interpretare qualsiasi ruolo. Dopo Andreotti, dunque, l’attore campano si appresta ad interpretare un altro protagonista della politica italiana degli ultimi 30 anni.

Berlusconi ai tempi del Bunga Bunga

Qualche mese fa, il set di ‘Loro’ era stato notato in Toscana, precisamente all’Argentario e ad Orbetello. La regione, dunque, è stata scelta per ricreare una location simile a quella dove sorge Villa Certosa, una delle tante residenze di Silvio.

Si vocifera che Paolo Sorrentino e Silvio Berlusconi, tempo fa, si sarebbero incontrati per parlare del film. L’ex premier avrebbe anche messo a disposizione del cineasta la sua splendida magione in Sardegna.

‘Loro’ vede protagonista Silvio Berlusconi ai tempi del Bunga Bunga. E’ proprio tale circostanza che preoccuperebbe il leader di Forza Italia. Silvio, insomma, teme che la pellicola possa minare la sua vita privata e politica. Sorrentino, comunque, ha assicurato che oggetto della sua indagine non è certo il Berlusconi politico.

Berlusconi simboleggia l’italianità

Paolo Sorrentino, durante l’ultimo Festival di Cannes, aveva risposto così alla domanda sul motivo di un film su Berlusconi: ‘Perché un film su Berlusconi? Perché sono italiano e voglio fare film sugli italiani. Berlusconi è un archetipo dell’italianità e attraverso lui puoi raccontare gli italiani’. 

Dell’ultima pellicola di Sorrentino si sa poco, oltre al fatto che il protagonista è Berlusconi e diversi personaggi che, negli ultimi anni, gli sono stati accanto.

Francesca Cima, la produttrice di ‘Loro’, aveva detto che il titolo scelto da Sorrentino è ‘bellissimo’ perché sono proprio loro (tutti quelli che negli ultimi anni sono stati al fianco dell’ex premier) a raccontare il film. Ci saranno, ovviamente, Marcello Dell’Utri, Fedele Confalonieri e Adriano Galliani. Del gruppo ‘Loro’, però, fanno parte anche Ruby rubacuori e le olgettine.

Toni Servillo veste i panni di Silvio Berlusconi. Questo è assodato. Sembra che ad interpretare l’ex moglie Veronica Lario, sia Elena Sofia Ricci. A vestire i panni dell’imprenditore Gianpaolo Tarantini sarà invece Riccardo Scamarcio. Il regista ha voluto scegliere, dunque, un attore pugliese a cui affidare  la parte di un impresario della Puglia. Ricky Memphis dovrebbe interpretare Stefano Ricucci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *