Birra spalmabile: il trend a tavola del 2019

0
Birra-spalmabile

Sull’onda delle nuove frontiere del cibo oggi possiamo gustare a tavola la birra in due modi differenti: bevendola come sempre oppure mangiandola. Infatti il Trend del momento è la birra spalmabile, ovvero un composto cremoso da consumare con gli antipasti, il pane, i crostini e in ogni modo la nostra fantasia ci suggerisca; una novità imperdibile per tutti gli estimatori della birra, bevanda antichissima risalente all’Antico Egitto dove pare fu inventata.

Bevanda antica, gusto moderno

La birra fa parte da sempre dell’alimentazione di molti Paesi,  è conosciuta e apprezzata in tutto il mondo e ne esistono molte tipologie differenti, ma quella spalmabile è veramente una novità strabiliante. Questa golosa invenzione è stata presentata al Salone del Gusto già nel 2018;  fautori di questa sperimentazione che ha dato frutto a un prodotto eccezionale oltre che eccellente sono gli esperti della del birrificio “Alta Quota” che in collaborazione con una cioccolateria del posto, la “Napoleone” hanno creato questa gelatina aromatizzata, già disponibile in due gusti differenti,  che in pochissimo tempo ha spopolato.

La birra spalmabile spopola

L’originale prodotto alimentare è già in vendita anche in Inghilterra nei magazzini Selfridge, dove circa 300 g di questa crema prelibata costano poco più di €10. Ma la sua originalità e il suo sapore hanno bypassato il prezzo un po’ caro e le vendite sono subito salite alle stelle. La birra spalmabile è disponibile in due gusti differenti: la “Bionda” che ha un gusto molto delicato, con un retrogusto floreale adatta ad accompagnare dessert alla frutta,  formaggi delicati, pesce, e dessert di vario genere. La “Bruna” invece ha un gusto molto più forte con delle note di frutta tostata, il suo gusto ben si sposa con la carne rossa e formaggi dal gusto piccante e stagionato, e con tutti i prodotti a base di cioccolato.

Acquistare anche online

In Italia la birra spalmabile è in vendita ha un costo di circa €7 ed è reperibile anche online. La birra spalmabile è una deliziosa innovazione della tavola, da consumare con pane,  biscotti, grissini, o panini. Viene realizzata utilizzando della birra artigianale italiana, la sua consistenza è densa e gelatinosa profumata di birra, con note dolci ma caratterizzata da  un leggero retrogusto amaro molto gradevole.  La versione corposa è leggermente più scura. Il sapore è più forte e intenso mentre la versione delicata è cremosa,  morbida con note floreali che si abbinano bene sia al dolce che al salato. Le combinazioni a tavola e gli abbinamenti sono veramente infiniti tutti da scoprire e da inventare in base al proprio gusto.

Birra spalmabile fatta in casa

Il prodotto è così semplice che può essere realizzato anche in casa, la ricetta di questa crema unica è alla portata di qualunque cuoca; gli ingredienti di base che servono per preparare la birra spalmabile sono soltanto due: una buona birra chiara, e dello zucchero bianco o di canna; la preparazione di questa crema può prevedere l’aggiunta in alcuni casi di varie spezie come: peperoncino, curcuma, zenzero e cannella. Per rendere il composto più aromatico un altro ingrediente indispensabile alla preparazione è la gelatina in fogli o la colla di pesce; utili  per addensare e conservare il composto.

Come fare la crema di birra

Il procedimento per preparare la birra spalmabile è semplicissimo, non richiede particolari abilità in cucina, e gli strumenti da usare sono una frusta e un fornello per portare ad ebollizione il composto. Questa crema alla birra e chiamata anche marmellata di birra in quanto la sua preparazione è simile a quella della confettura fatta con la frutta; la ricetta precisa comprende queste dosi e questi ingredienti: 600 ml di birra chiara artigianale, 300 g di zucchero, 18 grammi di pectina di frutta;  in commercio vi sono molti prodotti a base di pectina utili a preparare le marmellate e sono perfettamente indicati anche per preparare la birra spalmabile.

Zucchero e cannella

La preparazione inizia con il mettere a bollire la birra in una pentola dai bordi alti insieme alla pectina, quando il liquido raggiunge l’ebollizione va mescolato per evitare che la schiuma fuoriesca dal tegame, quindi va aggiunto lo zucchero, continuando a mescolare fino a che il composto non si sia addensato; la crema così ottenuta una volta raffreddata può essere conservata in vasi di vetro da mettere in frigorifero e usata in accompagnamento a preparazioni di carne o dessert; spalmata su frutti o fette di pane tostato.  Il risultato finale è molto simile alla gelatina ma gradevole al palato, se piace può essere aromatizzata con della cannella o con della noce moscata.

Corposa o delicata

Per ottenere una crema alla birra più densa si possono cambiare le dosi di alcuni ingrediente e in questo caso al posto dei fogli di gelatina vanno utilizzati fogli di colla di pesce e vanno diminuite le dosi di birra e zucchero; prima di mettere la birra a bollire sul fuoco va lavorata molto bene con una frusta per far evaporare l’anidride carbonica in eccesso, la colla di pesce va aggiunta una volta che la birra iniziato a bollire e ad addensarsi per effetto dello zucchero. La versione con la colla di pesce però deve essere consumata entro 48 ore.  Come dicevamo altre varianti di questa crema sono quelle dove vengono aggiunte le spezie. Quindi si può preparare una crema spalmabile alla birra aromatizzata allo zenzero, alla curcuma o con qualsiasi altra spezia sia gradita.

 

 

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.