Canta in pizzeria, Enrico Ruggeri lo sente e gli fa aprire concerto

By | 21 agosto 2016
loading...

Un ragazzo cantava in una pizzeria di Presicce, in provincia di Lecce. Tra i clienti del locale c’era Enrico Ruggeri, che stava cenando prima del suo concerto. Il cantautore è rimasto colpito dal giovane Pasquale Quaranta e gli ha fatto aprire il suo concerto.

Enrico Ruggeri cenava nella pizzeria “Da Enzo”

Sembra la trama di un film ma è successo veramente, in Puglia. Enrico Ruggeri è impegnato nel suo tour e, nelle ultime ore, si è esibito a Presicce, paesino in provincia di Lecce. Prima di cantare era entrato nella pizzeria “Da Enzo” per prendere le energie necessarie per affrontare la performance live. Tra i tavoli passeggiava  e cantava Pasquale Quaranta, detto P40, un ragazzo che ha colpito molto Enrico Ruggeri. L’artista di Milano si è alzato ed ha subito chiesto a Pasquale se voleva aprire al sua performance live. Il giovane, entusiasta, ha accettato. Ruggeri ha rivelato ai microfoni dell’AdnKronos: “Ero al ristorante prima del concerto e ho sentito un ragazzo che cantava con la chitarra girando tra i tavoli. Mi è sembrato molto bravo ed ho deciso di dargli una chance: gli ho chiesto di andare ad aprire il concerto che stavo per andare a fare. La sua gioia mi ha commosso”.

Pasquale Quaranta davanti ai 10mila accorsi a Presicce

Pasquale non ha deluso Enrico Ruggeri: ha cantato perfettamente anche sul palco. La storia del giovane di Presicce è stata riportata da numerosi quotidiani cartacei e online. P40 è diventato una celebrità del web. Una storia incredibile quella di una ragazzo che cantava in una pizzeria e, poco dopo, si è trovato ad aprire il concerto di Ruggeri. Quest’ultimo è rimasto soddisfatto della performance del ragazzo sul palco e, dopo il concerto leccese, ha scritto su Facebook: “Il concerto si apre con un ragazzo che suonava tra i tavoli al ristorante: decido di farlo salire sul palco… non ci crede… poi affronta i 10mila di Presicce…”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *