Cioccolato a rischio estinzione: ecco perché

By | 3 gennaio 2018

Cioccolato piante estinzione MarsE’ probabile che tra 40 anni non si potrà più mangiare cioccolato. Tale alimento è infatti destinato all’estinzione. Della precarietà del cioccolato si è spesso parlato. L’argomento è stato al centro di innumerevoli discussioni negli ultimi anni. Perché il gustoso alimento rischia l’estinzione? Le piante del cacao si trovano in un punto precario della terra: possono crescere solo in una minuta striscia di terra pluviale, a circa 20 gradi a nord e sud dell’Equatore, dove umidità, temperatura e pioggia non variano nel corso dell’anno.

Cioccolato ha i giorni contati?

Il cioccolato ha i giorni contati? Presto per dirlo, anche se gli studiosi sono abbastanza scettici sulla sua ‘sopravvivenza’. Bisogna rammentare che oltre il 50% del cioccolato nel mondo proviene da due nazioni africane: Ghana e Costa d’Avorio.

Le aree dove oggi crescono le piante di cacao non saranno più idonee in futuro.

La National Oceanic and Atmospheric Administration ha affermato che nei prossimi 50 anni le zone ove oggi crescono le piante di cacao non saranno adeguate. Si dovranno scegliere altri posti a causa del surriscaldamento globale. Si potrebbero scegliere appezzamenti di terreno ad oltre mille piedi di altitudine, ma purtroppo gran parte di essi è preservata per la fauna selvatica. Che fare allora? Bisogna rassegnarsi alla fine del cioccolato?

Mars cosciente del problema

I colossi che producono dolciumi e, quindi, utilizzano molto cioccolato per la preparazione dei loro prodotti sono allarmati e consapevoli della problematica.

Mars, il ‘gigante’ degli alimenti noto specialmente per gli Snickers, è ben consapevole dei terribili effetti dei cambiamenti climatici. Lo scorso settembre Mars ha stanziato un miliardo di dollari per supportare il progetto ‘Sustainability in a Generation’, che si propone di ridurre l’apporto di carbonio di oltre il 60%, durante le lavorazioni, entro il 2050.

Il direttore della sostenibilità di Mars, Barry Parkin, ha detto: ‘Stiamo cercando di dirigerci tutti nella stessa direzione. Gran parte del mondo si sta impegnando, ma francamente penso che non tutti raggiungeranno il traguardo nello stesso momento’.

Il progetto sostenuto da Mars, UC Berkeley e Cho mira a creare piante di cacao che non marciscono o appassiscono negli attuali terreni. Ciò per evitare di trovare nuove zone dove farle crescere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *