Decreto fiscale, Bersani lapidario: “Chi ha di più ha diritto ad evadere di più”

2

Intervistato a Montecitorio, l’ex premier Pier Luigi Bersani ha rilasciato un commento sul decreto fiscale targato Renzi.

“Nella norma sul fisco c’è una proporzionale: chi ha di più ha diritto ad evadere di più”. Lo stesso criterio di proporzionalità, osserva, manca però nel Jobs Act e in particolari nei licenziamenti disciplinari”, ha detto Pier Luigi Bersani.

Intanto, il premier Renzi non si fa intimorire dalle critiche relative al presunto favore a Berlusconi contenuto nella delega fiscale e spiega: “Se vogliamo continuare a farci del male per altri dieci giorni sulla delega fiscale parlando della “manina”, si sappia che quella manina è la mia… La ritengo totalmente una normativa che non ha niente a che vedere con le leggi ad personam. Quello che va modificato si modifica, nell’interesse degli italiani. Abbiamo discusso e approfondito punto per punto, siamo entrati nel merito. Questo è il modo in cui un governo governa, l’idea che qualcuno si confeziona un pacchetto a me non va. Noi non facciamo leggi ad personam e non ne facciamo contra personam”.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

2 COMMENTS

  1. E una vergogna il decreto deve dico deve essere cestinato gli interessi degli italiani sono mai come oggi di essere rappresentati da persone oneste e non da corrotti.
    Vogliamo avere la possibilità di essere rappresentati da soggetti scelti dal basso da noi non dalla finanza corrotta e mafiosa

  2. Nessuno vuole coprire gli evasori perché comunque chi ha evaso sotto al 3% di quanto doveva pagare al fisco dovrà rendere tutto senza sconti.
    Quanto a chi commette reato di truffa allo stato ( vedi Berlusconi o chi altri ) visto che non si parla di una legge ad personam ( B. non è l’ombelico del mondo e neppure il mondo gira attorno a lui ) ma di una legge per ogni cittadino italiano ( — il resto sono 1) chiacchiere , 2) disonestà intellettuale 3) speculazione per acquisire qualche voto …)
    La soluzione per fare chiarezza sarà molto semplice :
    ESCLUDERE (come già segnalato ) il reato di truffa allo stato fra quelli previsti per chi evade sotto il 3% di quanto deve allo stato.
    Il risultato sarà quello a) mantenere la condanna penale e relative conseguenze per quel personaggio politico, ( l’ex cavaliere )così discusso e discutibile b) chiudere ogni polemica c) trasformare l’evasione fiscale da reato penale a reato amministrativo ( senza nessun patteggiamento se prima non paghi tutto quel che dovevi) , d) decongestionare i tribunali che si occupano di reati penali, da cause per reati amministrativi . e) ridurre la tempistica delle cause penali oggi pressoché infinite
    Le polemiche di questi giorni sono solo SPECULAZIONE POLITICA di chi non vuole cambiare nulla e punta solo a danneggiare avversari politici! NON è ora che questi signori si impegnino a dare risposte al paese invece di nuotare solo fra le polemiche ??

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.