Dipendenza dai rapporti intimi: Rebecca Barker ha perso tutto

By | 6 maggio 2018

La dipendenza di Rebecca BarkerIl desiderio di stare sempre sotto le lenzuola a consumare rapporti intimi col partner. Una voglia incontenibile che provoca seri problemi alla vita sociale. La dipendenza dai rapporti intimi finisce anche, al di là delle battute che qualcuno potrebbe fare, per stravolgere e compromettere la relazione col proprio partner. Lo sa bene Rebecca Barker, una 37enne che ha perso praticamente tutto.  ‘Era letteralmente la prima cosa a cui pensavo quando mi svegliavo, non riuscivo a togliermelo dalla testa’, ha raccontato la Barker.

Una vita sotto le lenzuola

Cinque rapporti intimi al giorno, per Rebecca, erano diventati pochi. La donna voleva passare gran parte della giornata sotto le lenzuola, con un partner, per soddisfare il suo bisogno.

Rebecca ha confessato che è finita nel tunnel della depressione dai rapporti intmi nel 2014, 2 anni dopo la diagnosi di depressione. Il suo partner era diventato sospettoso e un giorno le aveva domandato se avesse un’altra relazione. ‘Pensava che mi sarei dovuta sentire in colpa e per questo volevo sempre consumare rapporti intimi con lui’, ha affermato la 37enne.

‘Mi vergognavo’

La donna inglese, ora residente in Francia, confessa che desiderava ardentemente un partner con cui consumare rapporti ‘piccanti’. Non riusciva a fare a meno. Era un’ossessione, anzi una vera dipendenza.

‘Stavo sempre a casa perché mi vergognavo, mi sentivo in disagio quando stavo con le altre persone. Ho dovuto cambiare il mio stile di vita per superare la depressione e la dipendenza’, ha detto Rebecca.

L’Oms dovrebbe inserire, il prossimo anno, la dipendenza dai rapporti intimi nell’elenco delle malattie riconosciute. Chi finirà nel tunnel di tale dipendenza sarà così curato dagli esperti del Servizio sanitario nazionale. Un sondaggio ha messo in evidenza che una persona su tre dai 26 ai 35 anni ha bisogno di aiuto per combattere la dipendenza dai rapporti intimi: il 91% è rappresentato dagli uomini.

Cause della dipendenza

La Barker, come tante donne nel mondo, era finita nella spirale di un’esagerazione patologia del desiderio sessuale. Quali sono le cause di tale dipendenza? Non è semplice rispondere. In linea di massima, alla base di tale malattia ci sono problemi caratteriali o della personalità, oppure particolari fobie o un’educazione troppo severa.

I sintomi

Quali sono i sintomi da non trascurare? Una donna deve senza dubbio chiedere un consulto a un esperto, psicologo o psichiatra, quando sente un continuo bisogno di consumare rapporti intimi con gli uomini. Non è semplice comunque scoprire se il comportamento è normale o patologico. Innanzitutto bisogna escludere le cause organiche.

Se non ci sono problemi a livello fisico, la donna dovrebbe consultare un sessuologo ed eventualmente entrare in gruppi di sostegno. Spesso si rivela efficace anche la terapia farmacologica.

Effetti spiacevoli

Rebecca Barker conosce bene gli effetti spiacevoli di tale dipendente. La sua vita era diventata un’odissea. Cercare sempre un partner per consumare rapporti intimi può seriamente pregiudicare la propria vita sociale. Ecco un breve elenco di effetti spiacevoli:

  • Diminuzione della capacità di concentrazione e attenzione
  • Stress
  • Poche relazioni sociali
  • Tristezza, isolamento sociale e depressione
  • Ricerca di un altro partner e conseguente sfaldamento del rapporto

Una donna inappagabile sotto le lenzuola tende a cercare altri partner perché solitamente ritiene inadeguato il proprio. In realtà è vittima di un disagio interiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.