Forza Italia in rosso: licenziamenti in arrivo, pesa abolizione finanziamento pubblico

By | 14 dicembre 2014

Tempi duri anche Forza Italia, partito dell’ex premier Silvio Berlusconi. Licenziamenti in arrivo.

Ieri Forza Italia ha avvisato il Ministero del Lavoro, la Regione Lazio, la Regione Lombardia e i sindacati che avvierà la “procedura di licenziamento collettivo ex art.24 della legge 223 del ’91”. Resteranno a casa, a quanto pare, molti dipendenti a tempo indeterminato nelle sedi di Arcore, Roma e Milano. La nota è stata firmata da Mariarosaria Rossi, tesoriera e amministratrice di Forza Italia.

La decisione non è altro che la conseguenza del grosso taglio e la prossima eliminazione del finanziamento pubblico ai partiti. La Rossi ha sottolineato nel comunicato la “impossibilità di sostenere finanziariamente l’attuale struttura del personale per le seguenti cause: totale abolizione del diretto finanziamento pubblico ai partiti; forte limitazione della possibilità di raccolta dei contributi volontari ugualmente determinata dalla stessa legge che penalizza in modo rilevante l’attività di fund raising; mancanza di riscontri positivi all’introduzione della destinazione del 2 per mille dell’Irpef”.

Ora Forza Italia spenderà per il personale ‘solo’ 1 milione 600mila euro; non 5 milioni e 700mila euro erogati fino al 2013. Il Cavaliere stringe la cinghia… o meglio la fa stringere ai suoi dipendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.