Curiosità

Guardare le partite nuoce alla salute: cuore sotto stress

Eventi sportivi: cuore dei fan a rischio, ecco perchéOsservare le partite, di calcio, di basket, di hockey e di qualsiasi altro sport non sarebbe proprio un toccasana per la salute, anzi fa male, almeno secondo quanto hanno detto, recentemente, alcuni studiosi canadesi. La ricerca, che è stata pubblicata sull’autorevole rivista Canadian Journal of Cardiology, ha permesso di scoprire che quando si assiste a un evento sportivo, il ritmo cardiaco aumenta in modo spaventoso, proprio come quando si fa attività fisica, moderata o intensa. Insomma, guardare una partita di calcio stressa non poco il cuore, specialmente di coloro che hanno già avuto problemi cardiaci, come infarti. Non è la prima volta, comunque, che uno studio scopre il nesso tra l’osservazione di una gara sportiva e l’incremento del pericolo d’infarto o decesso inaspettato tra gli spettatori. I volontari monitorati dai ricercatori canadesi erano persone che non avevano mai avuto problemi cardiaci, quindi in perfetta salute, ed erano quasi tutti tifosi dei Montreal Canadiens, team che milita nella National Hockey League.

Rischio infarto

Controllando i battiti cardiaci dei volontari, sia allo stadio che davanti alla tv, gli esperti canadesi hanno potuto constatare che gli eventi sportivi indubbiamente agitano il cuore. Il ritmo cardiaco della metà di quelli che osservavano la partita allo stadio era aumentato del 110% mentre le pulsazioni di quelli a casa erano cresciute del 75%. Assistere a una gara, allo stadio, mette veramente sotto stress il cuore. Chi ha avuto patologie cardiache, dunque, deve sempre ricordarlo. Il rischio infarto o morte improvvisa è elevato. Si rischia comunque, anche se un po’ meno, anche a casa.

I ricercatori canadesi, dopo aver esaminato attentamente le pulsazioni cardiache di tutti i volontari che stavano assistendo al match, hanno fatto una media. Ebbene, il ritmo cardiaco, in occasione della partita, sarebbe aumentato del 92%, passando da 60 a 114 battiti al minuto. Picchi eccezionali, inoltre, in occasione dei goal o, comunque, durante azioni importanti e rocambolesche.

Sembra che i volontari sani, nonostante la frenesia e il ritmo cardiaco accelerato, non avessero avuto problemi di salute mentre osservavano la partita. Lo stesso, invece, non può dirsi per chi ha avuto problemi cardiaci.

Il parere di Paul Khairy

‘Per coloro che già soffrono di problemi cardiaci, guardare una partita di hockey può essere causa di un intenso stress emotivo, che può temporaneamente aumentare i marcatori d’infiammazione e restringimento dei vasi sanguigni’, ha spiegato l’esperto Paul Khairy, che ha coordinato lo studio.

Dallo studio canadese, dunque, è emerso che a palpitare di più non è solo il cuore degli sportivi ma anche quello della gente che li osserva.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.