Hiv bloccato da una pianta sarda: l’Hypericum scruglii

By | 6 aprile 2018

hiv-cura-pianta-sardegnaUn gruppo di ricercatori dell’Università di Cagliari ha scoperto che una pianta sarda potrebbe servire a ostacolare il virus dell’Hiv-1 nelle cellule malate. Un team composto da numerosi virologi e biologi e del dipartimento di Scienze biologiche dell’ateneo sardo ha esaminato attentamente l’Hypericum scruglii, pianta appartenente alla famiglia degli Hypericaceae, isolando in laboratorio 6 principi attivi che bloccano gli enzimi responsabili dello sviluppo del virus Hiv-1.

Medicinale per combattere l’Hiv

Lo studio sardo si potrà rivelare determinante nella lotta contro l’Hiv. Grazie ad altri studi in laboratorio, mirati a delineare dosaggi ottimali e sviluppare le molecole, escludendo possibili tossicità, si potrà sostituire il medicinale al miscuglio di farmaci che oggi viene usato per contrastare l’Hiv-1. Sembra che la molecola sia veramente duttile, ovvero in grado di agire su più campi. Ciò permette di ridurre il numero di medicinali usati nel mix di farmaci usati attualmente per arginare l’Hiv-1.

‘La molecola è in grado di inibire in vitro la trascrittasi inversa e l’integrasi dell’immunodeficienza umana di tipo 1 e si è dimostrata in grado di inibire anche la replicazione del virus in colture cellulari’ dice Francesca Esposito, virologa e ricercatrice di microbiologia.

Un progetto che va avanti da anni

La ricercatrice di Botanica Farmaceutica Cinzia Sanna invece sottolinea che ‘questo composto non era mai stato isolato prima di questo studio. Abbiamo visto che le piante endemiche, anche grazie all’isolamento, sono in grado di produrre composti originali. Questo progetto sta andando avanti da 8-9 anni sulle piante della Sardegna e abbiamo saggiato ad oggi 20-25 estratti di specie endemiche. Alcune si sono dimostrate attive sull’Hiv: questa è una di quelle più interessanti’.

L’endemismo nella sfera floristica: la Sardegna

L’Hypericum scruglii si trova in determinate zone della Sardegna, ovvero Sarcidano e Ogliastra e Sarcidano. Endemismo è una parola che si riferisce a uno stato di stenocoria (dal greco stenos, ovvero stretto e khora, ossia terra). Nella sfera floristica si usa il termine endemismo per quando si vuole dire che una pianta nasce e cresce in aree ristrette del territorio. A coniare tale termine in ambito botanico fu il naturalista svizzero De Candolle (1778-1841), mutuandolo dalla terminologia medica. In campo medico si parla di patologia endemica quella che si riscontra prevalentemente in una zona o in una popolazione.

La Sardegna, per svariate ragioni, tra cui la scarsa antropizzazione rispetto al resto del territorio e le sue peculiarità corologiche e orografiche custodisce zone dove nascono e si sviluppano tante specie specie endemiche, come l’Hypericum scruglii.

Hiv: cura non esiste

L’Hiv è attualmente diagnosticato testando il sangue o la saliva per gli anticorpi contro il virus. Nonostante la scienza abbia fatto molti passi in avanti, non esiste ancora una cura per l’Hiv e l’Aids, ma sono stati creati molti farmaci per controllare il virus e far vivere di più i pazienti. Il trattamento a cui sono sottoposti i pazienti è denominato terapia antiretrovirale, o ART. Ogni tipologia di farmaci ferma il virus in modi diversi.

La terapia antiretrovirale è consigliata a tutti, a prescindere dai conteggi delle cellule CD4 T. Medici e virologi raccomandano sempre di combinare 3 farmaci di due classi per evitare di creare ceppi di Hiv resistenti ai farmaci. E’ inutile dire che i malati di Hiv/Aids devono recarsi regolarmente dal medico per valutare le loro condizioni di salute e l’andamento della terapia, visto che ogni farmaco ha determinati effetti collaterali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.