Iri nuova tassa del 2017

By | 24 settembre 2016

Tempi duri si prospettano per i possessori di partita Iva. Nel 2017 arriverà l’Iri, una nuova tassa che colpirà imprenditori e autonomi. L’imposta sul reddito imprenditoriale si attesterà, ad esempio, al 24% per gli autonomi che sceglieranno di non toccare i redditi, lasciandoli in azienda.

loading...

Iri fa tremare gli autonomi

Molti già temono la nuova ‘scure erariale’ ai danni di chi fa o vuole fare impresa. Non bisogna temere, però, almeno a detta di Daniele Vaccarino, presidente di Rete Italia. L’Iri, è vero, sarà una nuova imposta, ma le imprese personali potranno, come già accade nelle società di capitali, beneficiare di una tassazione del 24% per i redditi lasciati in azienda. Tra le novità del 2017 c’è quella relativa ai lavoratori autonomi che, in sostanza, pagheranno in proporzione al fatturato: più si fatturerà e più si pagherà. Vaccarino ha sottolineato che il Governo continuerà ad apportare modifiche sul percorso delle semplificazioni contabili. L’Iri sta per arrivare nel mondo della tassazione italiana. C’è chi dice che non bisogna preoccuparsi, ma molti autonomi già tremano.

La nuova imposta sul reddito imprenditoriale dovrebbe essere annoverata nella prossima legge di Stabilità 2017, o meglio nella legge di Bilancio 2017. Un nuovo balzello che non picchierà i piccoli lavoratori autonomi, che pagheranno in base al criterio di cassa, ovvero sulla base degli incassi. Queste ed altre novità sono state illustrate nelle ultime ore ai referenti delle imprese di Reteimprese Italia dal viceministro dell’Economia Luigi Casero e dal sottosegretario Tommaso Nannicini.

Nuovo balzello annunciato da Renzi

Il nuovo balzello era già stato annunciato dal premier Renzi, sottolineando che avrà un’aliquota unica, al 24%. Il presidente del Consiglio ha aggiunto anche che verranno introdotte misure per favorire l’occupazione giovanile, senza l’eliminazione dei famosi 80 euro. Una cosa è certa: gli imprenditori che lasceranno il reddito nell’azienda pagheranno meno perché, come ha ribadito lo stesso Renzi, chi mette il denaro nella sua azienda va aiutato. Lo scopo del Governo, da molti anni, è quello di introdurre un solo regime fiscale per le imprese: l’obiettivo verrà raggiunto con la legge di Stabilità 2017?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *