M5S, diaspora continua: Currò lascia e incassa applausi dem

By | 17 dicembre 2014

Continua la diaspora dei membri del M5S. Oggi Tommaso Currò ha abbandonato il MoVimento, sottolineando il suo favore per la risoluzione dell’esecutivo per il consiglio europeo.

“Con il 25 per cento dei consensi dovevamo contribuire a risolvere i problemi del Paese e a rendere l’Italia più competitiva nello scenario internazionale. Invece, nonostante il dissenso interno, abbiamo giocato alla delegittimazione e alla distruzione, senza alcuna forma di rispetto e di responsabilità”, ha affermato Currò, rivolgendosi ai componenti del M5S.

“Da un lato c’è chi intende (Matteo Renzi, ndr) migliorare le regole, per un’Europa più equa e più giusta, e dall’altra chi propone alleanze con la destra populista di Farage, predicando una deleteria uscita dall’Euro e minando quel processo di integrazione degli Stati che ha permesso all’Europa di godere del più lungo periodo storico di pace”, ha dichiarato il dissidente Currò, che ha incassato subito un’ovazione dei deputati dem.

Matteo Renzi, entusiasta, ha così chiosato il discorso di Currò: “Ho fatto una apertura ed è stata capita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.