Benigni, “I dieci comandamenti” conquistano anche teologi

By | 17 dicembre 2014

Roberto Benigni, col suo show “I dieci comandamenti”, ha entusiasmato anche 2 teologi, ovvero Germano Galvagni e Paolo Ricca; Gaetano Piccolo, invece, non ha gradito.

“L’immagine che è emersa della Chiesa è quella di un’organizzazione che in qualche modo ha volutamente manipolato il dato biblico e quindi ha rielaborato per suo interesse aspetti di questo decalogo che invece andrebbe riportato alla sua purezza originaria”, ha spiegato Piccolo, noto gesuita.

La pensa diversamente don Germano Galvagno, secondo cui “Dio, l’anima, la libertà, la vita, non sono temi da rimuovere, non sono temi pesanti e noiosi”.

Armando Fumagalli, docente di Semiotica e Storia del Cinema, direttore del Master in Sceneggiature televisive all’Università Cattolica, pensa che “Benigni ha sinceramente riletto alcuni grandi temi della spiritualità riuscendo a fare sintesi del positivo che c’è nello studioso e nel divulgatore. Un esempio di tv nobile e accessibile”.

Concludiamo con il commento allo show di Benigni rilasciato dal pastore valdese Paolo Ricca, docente di Dottrina dei Sacramenti al Pontificio Ateneo Sant’Anselmo: “Con i dieci comandamenti ci siamo resi conto che il rapporto tra comicità, verità e storico è molto profondo. Forse solo i comici dicono la verità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.