Matteo Salvini intollerante all’euro: “Bisogna uscirne per risollevare Italia”

By | 10 dicembre 2014

L’ha detto più volte e l’ha ribadito: l’euro è da cancellare. Il numero uno della Lega Nord, Matteo Salvini, non ha peli sulla lingua e sottolinea per l’ennesima volta che bisogna uscire dall’euro per risollevare l’Italia.

“Per rilanciare l’economia e impedire fenomeni di corruzione nelle amministrazioni pubbliche, serve una flat tax del 15% di tutto quello che uno guadagna. L’Europa va abbattuta e ricostruita”, ha asserito Matteo Salvini, segretario Federale della Lega Nord.

“Una flat tax fissata al 15% per il rilancio dell’economia, ma anche per contrastare e combattere la corruzione perché se il sistema fiscale è incasinato anche la corruzione si infiltra più facilmente”, ha affermato Salvini durante l’incontro con i giornalisti stranieri a Roma. La corruzione dilagante in Italia preoccupa anche il premier Matteo Renzi, che ieri ha annunciato la riforma del codice penale: in sostanza, la condanna minima per i corrotti non sarà più 4 anni di reclusione ma 6.

“La nostra iniziativa spero diventi una battaglia di tutto il centrodestra. Spero sia seria e concreta, non alla Renzi ovvero il solito bluff. E se Silvio Berlusconi indica l’aliquota del 20%, per noi è più tangibile un risultato del 15%. E se saremo forza di governo dovremo mantenere quanto detto quando eravamo all’opposizione”, ha rimarcato il leader del Carroccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.