Non sei mattiniero? Forse sei nato di notte

By | 5 gennaio 2017
loading...

Secondo uno studio britannico, l’orario della nascita influisce sui tempi del risveglio. Insomma, chi non è mattiniero probabilmente è nato di notte. Non è una leggenda ma c’è la prova scientifica. Un team di psicologi della Cleveland State University (Ohio) ha scoperto che l’ora della nascita influenza la tempistica del risveglio di ogni persona.

Nascere di notte fa diventare un ‘animale notturno’

Se siete nati di notte, alla luce della ricerca condotta negli Usa, avrete più difficoltà a svegliarvi, di mattina. La stessa Jenni Murray, la veterana di Radio 4’s Woman’s Hour, non sarebbe voluta nascere alle 22. Jenni è convinta che nascere di notte fa diventare la persona una sorta di ‘animale notturno’ che, il giorno seguente, ha difficoltà a svegliarsi. ‘Alzarsi alle 5.30 di mattina per andare a lavorare è assolutamente innaturale per me’, ha aggiunto la Murray.

Sembra che le persone che nascono di sera o di notte siano particolarmente attente e solerti nelle ore notturne. Il risveglio, però, può essere un dramma per loro.

La ricerca degli esperti americani

Nel 2010, l’equipe di ricercatori dell’Ohio ha somministrato diversi test sulle performance intellettive a un folto gruppo di studenti, sia di mattina e di pomeriggio. Gli esperti americani hanno poi visionato le cartelle cliniche degli studenti per accertare se erano nati di giorno o di notte. Ebbene, i ragazzi nati di mattina avevano ottenuto risultati migliori nei test somministrati di mattina; quelli nati di sera, invece, avevano risposto bene alle prove pomeridiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *