Quante sigarette fumare per evitare ictus e infarti?

By | 29 gennaio 2018

Allontanare il vizio del fumo è difficile anche per chi è cosciente dei danni che le sigarette provocano alla salute. Sono specialmente i fumatori incalliti a chiedersi spesso quante sigarette si devono fumare, ogni giorno, per evitare sgradite sorprese. Anticipando le conclusioni, affermiamo che non basta ridurre il numero di ‘bionde’. La verità è che non bisogna assolutamente fumare. Lo hanno rivelato, recentemente, i ricercatori del Cancer Institute dell’University College London che, dopo un attento e lungo studio, hanno scoperto che si rischia molto anche se si fuma poco. Il pericolo di ictus e malattie cardiovascolari è più alto di quanto si immagina.

Esaminati 141 studi su fumo e danni alla salute

loading...

Basta una sigaretta al giorno per incrementare il rischio di ictus e malattie coronariche. Gli studiosi inglesi sono arrivati a tale risultato dopo aver esaminato 141 ricerche sugli effetti del fumo sulla salute.

Per le malattie cardiache e ictus non vale il calcolo delle probabilità che solitamente si fa quando si discute di patologie come il tumore ai polmoni: il rischio di cancro ai polmoni infatti cala proporzionalmente al numero di ‘bionde’ fumate quotidianamente. Per le malattie cardiache invece bisogna fare un altro discorso.

Poco non fa bene

Anche poche sigarette al giorno fanno male al cuore. E’ la scienza che lo dice. Non vale la regola del ‘poco fa bene’. Quando si parla di fumo, fa male anche ‘il poco’.

‘Abbiamo dimostrato che una grande percentuale del rischio di malattia coronarica e ictus proviene dal fumo di un paio di sigarette al giorno. Il che probabilmente è una sorpresa per molte persone. Ma ci sono anche meccanismi biologici che aiutano a spiegare il rischio inaspettatamente alto associato a un basso livello di fumo’, hanno detto i ricercatori, aggiungendo poi che ‘non esiste alcun livello sicuro per le malattie cardiovascolari, mantenendo il quale i fumatori leggeri possono continuare a fumare senza pericoli. I fumatori devono smettere completamente piuttosto che ridurre se vogliono evitare la maggior parte del rischio associato a malattie cardiache e ictus, i due problemi più comuni causati dal fumo’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *