Robbie Williams in terapia intensiva, dieta vegan e pilates per riprendersi

By | 26 ottobre 2017

Robbie Williams in rianimazione per un male oscuroRobbie Williams, una delle popstar più amate e popolari al mondo, ama dare il massimo quando si esibisce dal vivo. Diverse volte, però, ha dovuto fare i conti con i problemi di salute. Lo scorso mese, ad esempio, l’ex Take That è stato costretto ad interrompere la sua tournée per un malore. I fan si erano subito allarmati ma Robbie ha una grande verve ed è riuscito a superare i problemi ancora una volta. L’artista di ‘Angels’ ha pubblicato un video su YouTube in cui ha spiegato un po’ quello che gli è accaduto negli ultimi tempi. ‘Ora sto bene. Dopo essere stato ricoverato nelle ultime cinque settimane, ora posso dire di stare bene. Sfortunatamente la malattia mi ha colpito proprio alla fine del tour, che stava andando così bene. Il pubblico era incredibile, io stavo bene, la band era pazzesca. Ero un soldato e dovevo finire quel tour, dovevo andare a Mosca e poi a San Pietroburgo; ma poi sono arrivati i risultati delle analisi, ed erano davvero preoccupanti. Così sono finito in terapia intensiva. Era dal 1998 che non interrompevo un tour per motivi di salute’, ha detto Robbie.

Un big burger se lo concede sempre

Un periodaccio per Robbie Williams, che ha dovuto sospendere il suo tour per motivi di salute. Problematiche così serie che hanno portato l’artista a ritrovarsi su un letto d’ospedale. In terapia intensiva. I medici lo hanno curato e adesso si sta riprendendo. Robbie è vegano, fa yoga e pilates giornalmente ma la domenica si concede ancora un big burger. Dice che sta curando di più la sua forma fisica e la sua alimentazione perché vuole tornare al più presto sul palco. I suoi fan lo aspettano.

Il cantante di ‘Rock dj’, 43 anni, ha ammesso che attualmente non è ancora al 100% però è vicino alla ripresa completa. Gli ammiratori dunque lo rivedranno presto esibirsi dal vivo. Il peggio è passato per Robbie, che negli ultimi anni ha avuto due figli dalla compagna, Ayda Field.

Williams ha confessato di essere stato molto male, senza però precisare la tipologia del male che lo ha colpito recentemente. Chissà perché è finito in terapia intensiva?

Tra disturbi fisici e psichici: la popolarità di Robbie Williams

Tempo fa, l’ex Take That aveva parlato anche dei suoi disturbi psichici, come agorafobia e depressione, e dei continui problemi alla schiena. In quelle condizioni non si sarebbe certamente potuto esibire dal vivo: ‘Devo essere fisicamente e mentalmente ok per intraprendere un’impresa così importante. Ci sono milioni di persone che stanno venendo a trovarmi e non posso accoglierli con una schiena ridotta male. Purtroppo non posso fare altrimenti’. 

Nel corso di un’intervista rilasciata nei mesi scorsi, Robbie Williams aveva ammesso che la sua popolarità e la ricchezza sono state ‘pessime’ per la sua salute. ‘Questo lavoro è veramente dannoso per la mia salute, mi ucciderà, a meno che non lo vedo in un modo diverso’, aveva aggiunto la popstar britannica.

Non è tutto oro quello che luccica. Oggi il 43enne è ricco e famoso ma è convinto che senza fama avrebbe avuto meno problemi fisici e psichici. ‘Non so se sarei stato così malato senza fama’, ha dichiarato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *