Salvini spalleggia skinheads e stronca Renzi: ‘E lui il problema’

By | 1 dicembre 2017

Il blitz degli skinhead veneti nel centro per migranti di Como ha sollevato polemiche ed ha riaperto la discussione sulla riemersione dell’intolleranza e del razzismo in molte parti d’Italia. Il leader del Pd Matteo Renzi ha condannato fermamente quanto avvenuto a Como e si è stupito del silenzio di molti suoi colleghi. Questi episodi di razzismo e intolleranza, secondo lui, devono essere condannati da tutte le forze politiche. Salvini non la pensa proprio come Renzi, anzi dice che il problema in Italia è proprio l’ex premier.

Renzi chiede condanna unanime delle violenze fascistoidi

Da Asti, tappa della sua tournée Destinazione Italia, Matteo Renzi ha detto la sua sul blitz delle teste rasate nel centro per migranti: ‘Non soltanto il Pd condanna con fermezza, ma chiede a tutte le forze politiche di essere unanimi nel condannare ogni tipo di violenza di stampo fascistoide’.

Su Twitter, Matteo Renzi ha scritto che azioni analoghe a quelle avvenute nelle ultime ore a Como vanno condannate ‘senza se e senza ma’ da tutte le forze politiche.

Salvini dice che il ritorno del fascismo non esiste

Salvini ha commentato le parole del leader del Pd col suo solito sarcasmo, strizzando l’occhio ai naziskin.

Per il numero uno della Lega il problema vero dell’Italia è Matteo Renzi, non certo i fascisti. Il segretario del Pd, secondo Salvini, si occupa solo del ritorno del fascismo, che non esiste, e delle fake news.

‘Certo che entrare in casa di altri non invitati non è elegante, ma il tema dell’invasione dei migranti, sottolineato dagli skinheads è evidente’, ha aggiunto il leader della Lega.

Il commento di Giorgia Meloni

Ha condannato il raid di Como anche Giorgia Meloni, anche se con alcuni distinguo. Durante l’ospitata a ‘L’aria che tira’, la presidente di Fratelli d’Italia ha detto che ‘la violenza non è oggettivamente quello che ieri si è visto a Como…’.

Giorgia Meloni bolla quanto avvenuto nel centro migranti di Como un atto minatorio, non una violenza. Affermazione altamente opinabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *