Sausage Walk a Milano, l’invasione dei cani bassotto

By | 1 giugno 2018

La passeggiata dei bassotti è letteralmente sbarcata a Milano: passata un po’ in sordina nella capitale del business italiana, ma i proprietari delle “salsicce canine” si sono dati appuntamento la passata domenica per camminare insieme, come prevede la moda lanciata a Londra. E non si esclude la replica milanese in estate.

Che cos’è la Sausage Walk

Come ormai per tutte le mode bizzarre, anche questa è esplosa a Londra e da diversi anni. I londinesi la chiamato Sausage Walk, la passeggiata della salsiccia. E’ una passeggiata dedicata ai cani bassotto e ai loro proprietari, e si chiama così perché i bassotti, nell’immaginario comune, assomigliano a delle salsicce. Infatti, in tante pubblicità estere, l’hot dog è associato a un bassotto. Ma questa razza canina dal corpo lungo e dalle zampette corte è fiera di essere così, e ancor più i loro proprietari. La capitale del Regno Unito ha visto spesso le sue strade invase dai bassottini, e domenica 27 maggio 2018 è toccato anche all’Italia, a Milano.

Itinerario e partecipazione

Proprietari e quattro zampe si sono dati appuntamento alla Loggia dei Mercanti e sono arrivati al Bar Bianco del Parco Sempione attraversando il Castello Sforzesco. Una camminata salutare che ha permesso anche di vedere le bellezze di Milano, complice anche il meteo che è stato abbastanza clemente. In conclusione della giornata, c’è stato un pranzo collettivo, allo scopo di vendere dei papillon a scopo benefico. A Londra, ormai, è un appuntamento consolidato, e i partecipanti sono saliti a quota mille e anche più, mentre per la manifestazione italica, considerando le previsioni del tempo funeste e la novità, si sono viste  duecento persone.

Beneficienza per i bassotti

Lo scopo della Sausage Walk è quello di fungere da collegamento tra proprietari di bassotti e anche associazioni, veterinari e allevatori di questa razza canina. Oltre a ciò, non ci si può dimenticare la beneficienza, e in questo caso la vendita dei papillon cuciti a mano dai volontari, ha contribuito alla raccolta fondi destinata in parte alla onlus “Bassotti…e Poi Più”. Molti proprietari hanno anche appuntato al guinzaglio o messo nel collare del loro cucciolo questo manufatto, per dimostrare sostegno alla causa. Visto il successo di questa prima edizione milanese, non si esclude che durante l’estate ci siano altre iniziative simili, per la gioia di chi ama le salsicce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.