Scrocchiarsi le dita fa male? Tra credenza popolare e verità

By | 30 marzo 2018

scrocchiare-dita-danni-artrosiQuante volte, da piccoli, i nostri genitori o gli insegnanti ci hanno detto ‘non ti schioccare le dita, ti viene l’artrosi’? Tante, vero? Beh, la domanda ora è: scrocchiarsi le dita fa male davvero? I nostri genitori, i nonni e gli insegnanti avevano ragione? Il tema è stato al centro di innumerevoli studi ed ha diviso il mondo della scienza. Molti ricercatori hanno raccomandato di non scrocchiarsi mai le dita, alimentando così la credenza popolare dell’insensatezza e della nocività del gesto. Da un lato la comunità scientifica, dall’altro l’opinione popolare hanno così impedito a generazioni di ragazzi di scrocchiarsi le dita.

Il gesto non provoca artriti

Recenti studi hanno fortunatamente svelato sull’abitudine dello scrocchiarsi le dita. Un’abitudine che, secondo i più, farebbe molto male alle dita. La verità, come al solito, sta nel mezzo. Se è vero infatti che scrocchiarsi le dita non fa male è anche vero che farlo troppo non fa bene. Un gruppo di ricercatori, dopo diverse sperimentazioni, ha concluso che il gesto non provoca artriti, artrosi o infiammazioni varie. I danni possono registrarsi solo se l’abitudine è frequente. Insomma rischia solo chi si scrocchia le dita in continuazione; farlo sporadicamente non è pericoloso.

Cosa si rischia se si scrocchiano le dita sovente e per lunghi periodi? Gli scienziati ritengono che possono presentarsi dolore, gonfiore, logoramento delle cartilagini e calo della forza nelle mani. Scrocchiarsi le dita, in sintesi, è una mania che non fa bene né male. Chi compie spesso tale gesto può comunque accusare infiammazioni alle mani, dolori e gonfiore. Vi siete mai domandati, infine, perché quando si comprimono e ‘strizzano’ le dita si sente un rumore? Quello strano suono non dipende dalle ossa ma da una bolla.

La bolla che scoppia

Le articolazioni sono lubrificate dal liquido sinoviale e quando si scrocchiano le dita fuoriescono diversi gas presenti nel suddetto liquido. Si genera una sorta di bolla che scoppia. Ecco dunque il motivo dello schiocco. Prima di udire nuovamente quel rumore bisogna attendere una ventina di minuti perché i gas devono rientrare nel liquido sinoviale.

Perché molte persone non riescono a fare a meno di scrocchiarsi le dita? Gli esperti ritengono che si tratta solo di un gesto con ripercussioni psicologiche, ovvero una modalità per allontanare lo stress, le paure e l’ansia. Sono i giovani quelli che compiono più spesso il gesto, anche perché le loro articolazioni sono più elastiche, quindi pieghevoli con estrema semplicità. I genitori che vedono i ragazzi mentre si scrocchiano le dita non devono, perciò, preoccuparsi se il gesto viene compiuto sporadicamente.

Cosa succede se il ‘vizio’ di scrocchiarsi le dita perdura fino all’età avanzata? Si corre qualche rischio? Beh, la risposta è intuibile. Essendo le articolazioni delle persone attempate meno flessibili rispetto a quelle dei giovani, scrocchiarsi le dita potrebbe favorire o accentuare l’artrosi.

Come abbandonare il vizio?

loading...

Per abbandonare il vizio dello scrocchiarsi le dita occorre, innanzitutto, cercare di tenere il più possibile le mani occupate. Non è male, ad esempio, scrivere o disegnare molto. Importanti anche attività che consentono di rafforzare le dita e sviluppare manualità e coordinazione. Il metodo classico per eliminare l’abitudine è quello dell’elastico al polso. Quando si è in procinto di scrocchiarsi le dita si noterà quell’elastico, che verrà fatto rimbalzare sulla pelle. Quel dolore ricorderà che le dita non vanno scrocchiate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *