Tacchi a spillo: belli, ma il male è garantito se portati a lungo

By | 2 agosto 2017

Tacchi a spillo causano malattie: il monito di studiosi britanniciCertamente, non si può dire che i tacchi a spillo siano brutti. Tali calzature rappresentano da sempre eleganza e buongusto. Peccato che, come tutte le cose belle, hanno anche aspetti negativi. Se portati a lungo, i tacchi a spillo fanno male, molto male; insomma il dolore è garantito se tali calzature vengono portate ai piedi per molto tempo. Più i centimetri aumentano e maggiore sarà il dolore. Ci sono donne, però, che sfidano la sofferenza perché non possono assolutamente fare a meno delle scarpe con i tacchi a spillo. Esistono rimedi per sentire meno dolore? Sì, ed è bene che le patite dei tacchi a spillo li tengano bene a mente perché da tali calzature derivano rischi per la salute, come il piede piatto. Ebbene sì, l’utilizzo continuo dei tacchi a spillo favorisce l’appiattimento del piede. La postura si altera e si fa pressione sui piedi, specialmente sulla zona tra le dita e la volta plantare. Alla fine l’arco naturale del piede viene meno, insomma il piede tende ad appiattirsi.

Tacchi a spillo per essere più femminili

Tacchi a spillo per incrementare la propria femminilità e sembrare più snelle. Effettivamente, le scarpe con tacchi alti rendono più slanciati chi le indossa. I rischi alla salute che derivano da tali calzature, però, sono numerosi. Oltre al piede piatto, i tacchi a spillo causano l’alluce valgo. Il peso del corpo tende a spostarsi troppo sull’avampiede e quindi c’è il pericolo che l’alluce tenda a muoversi verso la parte interna del piede.

Se si deve camminare molto o trascorrere tanto tempo in piedi non bisogna optare per scarpe con i tacchi alti. In tali casi occorre scegliere scarpe comode. Chi proprio non può fare a meno dei tacchi a spillo, per lavoro o per il tempo libero, dovrebbe indossare scarpe con tacchi alti non più di 6 centimetri. Bisogna camminare comodamente, non autoaffliggersi. Le scarpe con tacchi alti andrebbero relegate a eventi particolari, come party o convegni, ovvero ai momenti che non richiedono camminate. Il piede e le dita rischiano di soffrire molto. In estate e quando fa molto caldo, poi, la situazione diventa ancor più drammatica. Le donne che vogliono indossare i tacchi dovrebbero assolutamente preparare i piedi con abluzioni di acqua fredda e tiepida.

La ricerca britannica sul legame tra tacchi alti e patologie

Che le scarpe con tacchi troppo alti non facciano bene alla salute è risaputo. Recentemente, un team di studiosi dell’Università di Aberdeen, in Gran Bretagna, ha chiesto alle autorità di far cadere l’obbligo dei tacchi alti in ufficio perché ha scoperto un nesso tra tale tipologia di calzature e diverse malattie. L’indagine era iniziata dopo il rigetto della legge che obbliga i datori di lavoro a non vincolare le lavoratrici ad indossare le scarpe con tacchi a spillo. Sebbene sussistano molti motivi sociali e culturali che portano a ritenere ‘attraenti’ le scarpe con tacchi a spillo, queste non fanno bene alla salute. I ricercatori britannici hanno esaminato molti studi condotti in passato in materia, scoprendo che tali calzature sono collegate all’insorgenza di patologie come dolori muscolari e borsiti.

Nel Regno Unito molti boss obbligano le dipendenti a recarsi in ufficio con scarpe con i tacchi alti. Ebbene, i ricercatori di Aberdeen hanno voluto sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione, ricordando che in altre nazioni, come il Canada, i datori di lavoro non possono imporre il loro volere agli impiegati sul versante dell’outfit. Insomma, ognuno può vestirsi come vuole.

Max Barnish, coordinatore dello studio, ha spiegato: ‘Crediamo che il Governo del Regno Unito debba seguire l’esempio di altri che hanno introdotto leggi specifiche in materia e non si sono semplicemente affidati a leggi passate che hanno lasciato la situazione irrisolta’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.