Udine, Operai Pigna Tolmezzo Licenziati: Prime ‘Vittime’ Contratto a Tutele Crescenti

0
Jobs Act, Primi Licenziati a Udine

Jobs Act, Primi Licenziati a UdineEcco a voi i primi licenziati in virtù del contratto a tutele crescenti introdotto col Jobs Act dell’esecutivo Renzi. Il benservito è stato dato a 3 dipendenti della Pigna di Tolmezzo, a Udine

 

Licenziamento giustificato da calo produzione

Mai, i 3 operai della Cartiera Pigna Envelopes di Tolmezzo, avrebbero immaginato di essere liquidati in così poco tempo. I 3 erano stati assunti 8 mesi fa con contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti.  Il motivo per cui gli operai sono stati lasciati a casa? Calo della produzione.

L’azienda che ha licenziato i 3 operai, comunque, ha potuto contare sugli esoneri contributivi contemplati dalla legge di Stabilità del 2015.

La risoluzione del contratto di lavoro sarebbe  stata dovuta a una diminuzione del lavoro, che ha imposto una riorganizzazione dei turni. I dipendenti licenziati, in sostanza, sono diventati inutili per l’azienda.

“Le nuove assunzioni erano giustificate da un aumento di lavoro e dal passaggio a una turnazione a ciclo continuo”, ha asserito Paolo Battaino, segretario della Uilcom Uil di Udine.

Nessun reintegro nell’azienda: solo indennizzo

La flessione del lavoro nell’azienda di Udine, dunque, ha generato licenziamenti senza articolo 18. Ciò significa che i dipendenti non potranno essere reintegrati nel loro posto di lavoro, ma riceveranno solo una somma proporzionata ai giorni lavorati nell’azienda.

I lavoratori della cartiera Pigna Envelopes, e non solo, contestano il contratto a tutele crescenti, visto che non è così indeterminato: una persona, infatti, può trovarsi senza lavoro da un momento all’altro.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.