Arte e cultura

Università gratis con Isee inferiore a tredicimila euro

Università, Isee inferiore a 13.000 euro equivale a zero tasseNovità importante per gli studenti universitari che appartengono a nuclei familiari il cui Isee è inferiore a tredicimila euro. Per loro l’università diventa gratis. Chi si inizierà il percorso accademico, infatti, secondo la novità contenuta nella legge di bilancio 2017, dovrà pagare solo il bollo di 16 euro e la tassa per il diritto allo studio di 140 euro. La novità non riguarderà solo i nuovi iscritti ma anche gli studenti degli anni successiva in regola con gli esami, quindi in corso. Non si dovrà pagare più nulla, dunque, con reddito Isee fino a tredicimila euro. Importanti sgravi, inoltre anche per chi ha un Isee inferiore a trentamila euro. La legge di bilancio 2017, dunque, premia chi si iscrive all’università e gli studenti in corso con redditi bassi. E’ stato stimato che il risparmio medio, per ogni famiglia, oscillerà tra i 300 e i 500 euro annui. A beneficiare di questa novità saranno circa seicentomila nuclei familiari.

Le università più care d’Italia

I politici italiani si sono resi conto che le tasse universitarie sono un po’ troppo alte e molti ragazzi sono costretti a rinunciare alla laurea per motivi economici. Ecco allora la legge che non t’aspetti, quella che ti stravolge il sistema universitario: niente tasse se il reddito della tua famiglia è basso, comunque inferiore a tredicimila euro. Una misura che darà un po’ d’aria a tante famiglie italiane. L’aspetto economico, è indubbio, ha finora pesato sulla scelta della facoltà universitaria e della struttura dove studiare. Gli atenei del Nord Italia, secondo un’indagine di Federconsumatori, sono quelli dove costa di più studiare; quelli al Sud, invece, sono i più economici. L’indagine era stata condotta 7 anni fa e, all’epoca, le università più care d’Italia erano risultate l’Università di Parma e quella di Milano; quelle meno costose, invece, l’Aldo Moro di Bari e l’Alma Mater di Bologna.

Guardiamo adesso un po’ cosa accade in Europa. Sembra che l’Italia, Olanda a parte, sia la nazione europea con le tasse universitarie più ‘salate’. In certi atenei di Amsterdam, 7 anni fa, si arrivava a chiedere agli studenti anche 1.713 euro l’anno.

In Svezia si studia gratis all’università

Quanto costa frequentare la Sorbona di Parigi? Circa 500 euro l’anno. E la Freit Universitat Berlin? 200 euro l’anno. Studiare all’università in Svezia, invece, è completamente gratis. Non bisogna dimenticare, poi, che i libri delle facoltà umanistiche costano solitamente di più rispetto a quelle delle facoltà scientifiche. La novità della legge di bilancio sarà certamente salutata con favore da molti studenti universitari, che ora sperano in sgravi anche in materia d’affitto delle stanze.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.