Vicenda Banca Etruria farà perdere voti al Pd?

By | 16 dicembre 2017

Pd Banca Etruria Renzi BoschiIl caso Banca Etruria farà perdere voti al Pd in occasione della prossima tornata elettorale? Forse. Lo dicono diversi sondaggi. Roberto Weber, presidente di Ixè e sondaggista, rievoca quello che avvenne 12 anni fa, quando Il Giornale riportò l’intercettazione di Piero Fassino. All’epoca l’esponente Ds parlava di banche, nello specifico di Bnl ed Unipol. Solo che Fassino era una vittima, non era dunque nella stessa posizione in cui si trova oggi, ad esempio, Maria Elena Boschi.

Ds persero molti voti per le banche

‘All’epoca facevo molti sondaggi per Ds e registrammo un danno pesantissimo a carico di quel partito, che perse 4 punti. Ci fu una potente erosione di consensi, che poi non furono recuperati nelle elezioni dell’aprile 2016’, dice Weber.

Tanti anni fa, a differenza di oggi, i risparmiatori non furono danneggiati. Eppure i Ds persero molti voti. Cosa potrebbe accadere dunque al Pd alle prossime elezioni?

Voti del Pd al M5S

Per Weber, anche la Boschi non si candidasse, il quadro cambierebbe poco: ‘Quando il Pd è in crisi, i voti in uscita vanno per oltre la metà al M5S, circa un quinto alle forze a sinistra e il resto nell’astensione’.

Il noto sondaggista, comunque, è cauto ed afferma che è ancora presto per fare previsioni, visto che mancano diversi mesi alle elezioni politiche.

Condivide l’idea di Weber anche il collega Antonio Noto (Ipr), secondo cui la vicenda Banca Etruria influenzerà specialmente chi è incerto sul voto, chi non ha deciso a chi dare il proprio consenso. E poi tutto dipenderà da quanto sarà ‘vivo’, a marzo, il caso Banca Etruria.

Gli indecisi

Tutto, in occasione delle prossime elezioni, si giocherà sugli indecisi, che rappresentano generalmente il 30% dell’elettorato.

loading...

Gli indecisi scelgono un partito alla fine, poco prima delle votazioni. Una cosa è certa: in questi 3 mesi il Pd deve darsi da fare per riconquistare i consensi persi. Non sarà facile, poiché il tema delle banche è molto sentito. E poco conta l’entità dell’ingerenza del politico di turno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *