Bere 8 bicchieri d’acqua al giorno fa bene: falso mito

By | 17 aprile 2018

bere-8-bicchieri-acqua-giornoQuante volte avete sentito dire che per stare in salute bisogna bere 8 bicchieri d’acqua al giorno? Tante vero? Tale asserzione è vera o si tratta di un falso mito? Bisogna bere veramente tale quantitativo di acqua, ogni giorno, per non prendersi malanni e patologie. Beh, anticipando le conclusioni, diciamo che la regola degli 8 bicchieri d’acqua al giorno non è stata provata scientificamente. Allora perché tale credenza è diventata quasi un dogma? Secondo una teoria, la regola degli 8 bicchieri d’acqua al giorno risalirebbe al 1945, quando un’organizzazione di ricerca pubblicò un report in cui si affermava che una persona media ha bisogno di bere 1 ml di acqua per ogni caloria consumata. Il rapporto specificava anche che gran parte dell’acqua si può fornire all’organismo mediante gli alimenti.

Il libro di Frederick Stare

La regola degli 8 bicchieri d’acqua al giorno potrebbe derivare dal lavoro del nutrizionista Frederick Stare, che aveva scritto un libro, nel 1974, in cui raccomandava di bere da 6 a 8 bicchieri d’acqua al giorno. Nel volume veniva anche precisato che altre bevande, così come frutta e verdura, sono ad alto contenuto di acqua. Al di là di studi e ipotesi sugli effetti positivi degli 8 bicchieri d’acqua al giorno, è indubbio che bere molta acqua sia importante per il benessere dell’organismo. Per la pediatra dell’Indiana University, Aaron E. Caroll, famosa per aver sfatato molti falsi miti nel campo medico, non è vero che per allontanare la disidratazione ed evitare l’invecchiamento della pelle bisogna bere 8 bicchieri di acqua al dì.

Il mito degli 8 bicchieri d’acqua al giorno nasce probabilmente da un’indicazione della Food and Nutrition Board, del 1945, che però non è comprovata da prove scientifiche. Bere è importante, ma bisogna ricordare che l’acqua è presente anche in altre bevande, come succhi di frutta, latte e tè, oltre alla frutta e alla verdura. ‘Anche se l’acqua è la migliore fonte di idratazione, se si ha un regime alimentare equilibrato non occorre assumere tutti i liquidi di cui abbiamo bisogno bevendo di proposito, con l’approccio che avremmo verso una medicina’, spiega Caroll.

Heinz Valtin, medico della Dartmouth University (Usa), aveva dichiarato anni fa che chi prova sete non si sta disidratando; lo studioso aveva quindi confutato il binomio sete – disidratazione. ‘Il nostro corpo sa esattamente come regolarsi per richiedere liquidi’, aveva aggiunto Valtin. Sempre parlando dei famosi 8 bicchieri d’acqua al giorno, la Caroll ha aggiunto che ‘queste indicazioni valgono per adulti sani e con uno stile di vita prettamente sedentario, che vivano a latitudini con un clima temperato. Chi vive in luoghi molto caldi, è debilitato a causa di una malattia o è sottoposto ad attività fisica intensa, potrebbe aver bisogno di questi 8 bicchieri, o di maggiori quantità’.

E’ il corpo che ci dice di bere

In articolo pubblicato nel 2002 era stato evidenziato che nessun sondaggio e ricerca ha mai suggerito che c’è bisogno di bere almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno per stare in salute. Non occorre bere tanto se non c’è voglia. Da ricordare però che non bere abbastanza acqua può causare una lieve disidratazione, e quindi la perdita dell’1-2% del peso corporeo. Chi si trova in tale condizione potrebbe sentirsi spossato e accusare disturbi dell’umore e mal di testa. Tuttavia per essere idratati e scongiurare la disidratazione non è necessario seguire la regola degli 8 bicchieri d’acqua al giorno. L’uomo deve ringraziare il suo istinto incorporato chiamato sete; grazie ad esso non bisogna preoccuparsi di consumare acqua. E’ proprio la sete che ricorda di bere.

A dispetto di quanto crede gran parte della gente, bevande alcoliche e quelle contenenti caffeina possono anche contribuire all’assunzione di liquidi. Tali bevande però vanno assunte con moderazione. Tanti alimenti che si mangiano ogni giorno, poi, contengono significative quantità di acqua. Tra i cibi che forniscono più acqua all’organismo ci sono frutta, verdura, pesce, carne e uova. L’acqua inoltre viene prodotta dal corpo quando metabolizza i nutrienti. Non a caso si parla di acqua metabolica. Negli Stati Uniti solo il 20% delle persone riceve acqua dall’assunzione di cibo. La percentuale è molto inferiore a quella di alcune nazioni europee. E’ facilmente intuibile che i soggetti che assumono poca acqua dagli alimenti necessitino di bere più rispetto a quelli che mangiano più cibi ricchi di acqua.

loading...

Al di là del falso mito degli 8 bicchieri, tutti devono rammentare che bisogna bere abbastanza acqua  per bilanciare quella che si perde con l’urina, le feci, il sudore e il respiro. Bere abbastanza garantisce numerosi benefici all’organismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *