Carboressia poco conosciuta in Italia: la fobia dei carboidrati

By | 5 maggio 2018

Carboressia: cos'è?In Italia se ne parla poco, o meglio è poco conosciuta; negli Usa invece la carboressia è stata al centro di numerosi dibattiti e convegni. Di cosa si tratta? La carboressia, in soldoni, è la fobia dei carboidrati. Chi soffre di carboressia tende ad eliminare completamente dalla propria dieta qualsiasi forma di carboidrato. Come ogni mania, anche la carboressia rischia di cagionare danni alla salute. Vediamo adesso cosa rischia un carboressico.

Carboidrati nemici

Chi soffre di carboressia tende ad eliminare dalla propria alimentazione tutti gli alimenti contenenti carboidrati, come pane, pasta e addirittura lattuga. Ne deriva che uno stile alimentare del genere può provocare seri problemi.

Un carboressico reputa qualsiasi cibo contenente carboidrati un nemico, quindi tende ad evitarlo. La carboressia è una vera ossessione che rischia di compromettere l’equilibrio psicofisico di chi ne è affetto. In Italia si parla poco di carboressia, anche se ci sono molte persone che ritengono veri nemici i carboidrati. Non è difficile, del resto, incontrare nel Bel Paese una persona che evita pane, pasta ed altri alimenti contenenti carboidrati.

Per perdere peso occorre bandire i carboidrati?

Sempre più persone, negli ultimi anni, hanno maturato la convinzione (complici anche i media e la diffusione di teorie di sedicenti nutrizionisti) che per perdere peso e stare in salute bisogna bandire i carboidrati.

Negli Usa stanno riscuotendo molto successo le diete proteiche, caratterizzate dal consumo di tante proteine e pochi carboidrati. Le aziende hanno iniziato a produrre strani prodotti per venire incontro alle esigenze dei carboressici, come il ‘No Bread Crayfish & Avocado’, una sorta di panino senza pane. Il contenuto è avvolto da una foglia di lattuga.

Sempre più persone hanno ‘abbracciato’ le diete proteiche perché permettono di perdere peso molto velocemente e senza sacrifici. Molti medici e nutrizionisti, però, ritengono che tali stili alimentari siano rischiosi.

Si consumano cibi altamente proteici perché fanno sentire sazi prima rispetto a quelli pieni di carboidrati, e inoltre non si percepisce quella sensazione di gonfiore addominale. Bene, fin qui sembra che consumare solo proteine sia un toccasana per perdere peso subito e senza problemi. Non è proprio così.

Nessuno mette in evidenza che solo 3 persone su 100 che hanno perso molto peso con le diete proteiche riescono a mantenere il peso. Cosa vogliamo dire?Che c’è l’effetto boomerang. Con le diete proteiche si rischia di riprendere tutti i chili persi, spesso anche con gli interessi.

Diete proteiche rischiano di nuocere alla salute

Al di là della perdita di peso, bisogna fare attenzione alle diete proteiche perché rischiano di essere devastanti per la propria salute. Non bisogna dimenticare che i carboidrati sono necessari per il corpo umano. Non è un caso che la dieta mediterranea, nel 2010, è stata riconosciuta come patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

La carboressia potrebbe essere definita come una variante dell’ortoressia, ossia l’ossessione per il cibo di qualità. Il carboressico cerca di mangiare tutto quello che non contiene carboidrati, che diventano gli avversari number one.

L’ortoressico è un maniaco dei cibi sani, mentre il carboressico passa le giornate alla ricerca dei regimi alimentari ‘low-carb’, come la dieta Atkins. Tutte le ossessioni vanno curate, anche quelle a tavola. Chi vuole perdere peso o mantenersi in forma deve sempre affidarsi a un bravo nutrizionista o dietologo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.