News

Carmen Di Pietro: la pensione di reversibilità non si tocca

carmen-dipietro-pensioneL’ex moglie di Sandro Paternostro, Carmen Di Pietro, percepisce una generosa pensione di reversibilità, che non vuole assolutamente perdere. Lo ha ribadito nelle ultime ore durante un’ospitata a Quinta Colonna, trasmissione condotta da Paolo Del Debbio, su Rete 4. Carmen percepisce la pensione di reversibilità dalla morte del suo celebre marito ed è terrorizzata all’idea di perderla. Ecco perché la showgirl non è convolata a nozze una seconda volta.

Se si fosse sposata con Giovanni avrebbe perso la pensione

Il pubblico di Quinta Colonna è rimasto perplesso quando ha udito la confessione di Carmen Di Pietro che, senza remore, ha rivelato di aver rinunciato alle seconde nozze per non perdere la pensione di reversibilità. Il conduttore Del Debbio, in occasione della puntata trasmessa ieri sera, ha raccontato le vicissitudini sentimentali della Di Pietro, dalle nozze con Sandro Paternostro alla fine della relazione con Giuseppe Iannoni.

La Di Pietro ha sottolineato che la relazione con Iannoni era stata confortata da una benedizione in chiesa, niente di più. Sposarsi con lui significava perdere la pensione di reversibilità. La storia con Iannoni è terminata lo scorso giugno. Ma a quanto ammonta la reversibilità di Carmen? Questa ha detto che ogni mese percepisce 5mila euro lordi, pari a 3mila euro netti.

‘Non è colpa mia’

‘Non mi sposo per non perdere la pensione’, ha affermato la Di Pietro in studio, facendo indignare qualche persona tra il pubblico. La showgirl poi ha aggiunto: ‘Però non è colpa mia. Ve la dovete prendere con chi ha fatto le leggi’. Al giornalista Giordano, che le fa notare la sua ‘furbetteria’, Carmen risponde così: “Perché dovrei perdere la pensione? La devono perdere i politici. Io vorrei vedere un’altra persona al mio posto se facesse il contrario di quello che sto facendo io. Sfido chiunque a dirmi ‘io domattina vado a sposarmi e perdo la pensione’. Certo, se incontrassi l’amore quello vero, l’uomo che mi fa perdere la testa, mi potrei anche sposare”.

La Di Pietro non dispone solo di un’ingente pensione di reversibilità ma ha ereditato anche molti immobili. Nonostante ciò, la showgirl si è spesso schierata dalla parte delle famiglie povere, che non possono arrivare a fine mese. Carmen, senza vergogna, ha ammesso che spesso fa shopping ai mercatini dell’usato.

Giuseppe e Carmen hanno avuto 2 figli

Nel corso di un’intervista rilasciata qualche anno fa, l’ex moglie di Sandro Paternostro aveva detto di destinare gran parte della somma che percepisce mensilmente alle necessità dei figli.

Dopo la morte di Sandro Paternostro, il cuore di Carmen Di Pietro, classe 1965, aveva iniziato a battere per Iannoni un uomo molto più giovane di lei e meno famoso di Paternostro. Le figlie del noto corrispondente Rai avevano sempre contestato il matrimonio tra il padre e la soubrette potentina. Lui aveva 76 anni, lei 33.

Carmen e Sandro convolarono a nozze dopo 5 anni di fidanzamento, superando le critiche e gli attacchi dei parenti del celebre corrispondente Rai a Londra. Paternostro morì nel 2000 e a Carmen, in quanto moglie, venne riconosciuta una cospicua pensione di reversibilità. Dopo qualche anno dal decesso del giornalista, Carmen conobbe Giuseppe Iannoni, un uomo di cui si invaghì, diventato padre dei figli Carmelina e Alessandro.

La showgirl di Potenza aveva ammesso che Giuseppe la faceva faticare molto per mantenersi in forma: “Mio marito mi allena in palestra e se carico poco i pesi mi bacchetta e mi costringe ad aggiungere altri 10 chili insultandomi: ‘Già sei vecchia poi lo diventi ancora di più’. L’altra mattina mi sono ribellata e l’ho picchiato. Ma forse ha ragione: in palestra devo aumentare i pesi per avere metà del risultato che avrei avuto a 30 anni”.

Dopo tanto amore e sudore, è terminata anche la storia con Giuseppe. La pensione di reversibilità, però, è sempre lì. E’ sacra.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.