News

De Magistris come Mussolini e Masaniello: l’affondo di Selvaggia Lucarelli

Selvaggia Lucarelli: nuovo affondo contro De MagistrisE’ da un po’ di tempo che il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, è finito nel mirino dell’opinionista Selvaggia Lucarelli, che ha commentato col suo solito sarcasmo pungente parole e azioni del primo cittadino del capoluogo campano. Recentemente la Lucarelli ha riservato un nuovo affondo a De Magistris sia in un articolo apparso sul Fatto Quotidiano che in un lungo post su Facebook.

Commenti di De Magistris valutati attentamente dalla Lucarelli

La giornalista e opinionista ha deciso di titolare la sua invettiva così: ‘De Magistris organizza la sua rivoluzione (social)’. Tutti i commenti postati dal sindaco di Napoli sui social, dopo eventi ed interventi, sono stati sondati attentamente dalla Lucarelli, che ha espresso la sua personale opinione.

Accennando alle immagini che ritraggono De Magistris in piazza, mentre invita il popolo alla rivoluzione, Selvaggia Lucarelli ha scritto: ‘Gli mancano solo un paio di ufficiali nordcoreani alle sue spalle che facciano finta di prendere punti sul taccuino, per fare una propaganda ancora più accennata’.

Non paga, l’opinionista aggiunge: ‘C’erano stati segnali forti in passato (la querela a Giletti perché aveva osato dire che Napoli non è la Svizzera, o le accuse a Saviano di scrivere di camorra per fare soldi), li abbiamo sottovalutati e ora l’ex magistrato è diventato – mediaticamente parlando – un sinistro incrocio tra Diego Fusaro, Benito Mussolini e Masaniello’.

Ironia sui napoletani

Non è mancato un giudizio ironico della Lucarelli sui napoletani: “Rinvigorire l’orgoglio dei napoletani, effettivamente noti nel resto del Paese per l’estrema modestia e, soprattutto, la scarsa autostima. Roba che basta dire ‘A Napoli non c’è sempre sempre il sole, una volta sono stato a novembre e pioveva’ per ritrovarsi uno striscione dedicato allo stadio. Probabilmente era finita in un cono d’ombra negli ultimi tempi e fare battute gratuite su Napoli ed i napoletani, si sa, fa ‘engagement’ a gratis”.

Diego Fusaro menzionato nuovamente

La giornalista e opinionista nata a Civitavecchia ha attaccato nuovamente De Magistris e Napoli, anzi  non è un attacco ma una delle sue tante staffilate sardoniche. Nel post su Luigi De Magistris tira in ballo anche Mussolini, Masaniello e Diego Fusaro. Diego Fusaro, già, proprio il giovane filosofo e saggista che aveva criticato l’anno scorso sulle colonne del Fatto Quotidiano.

La replica di Fusaro alle parole della Lucarelli era stata illuminante e intelligente. Dopo aver precisato di non aver mai sentito parlare, prima di allora, della ‘signora Lucarelli’, Diego aveva ringraziato l’opinionista per essersi iscritta al suo canale YouTube, ricordando che a gestirlo non era solo lui ma anche molti amici e collaboratori.

Il giovane filosofo torinese aveva sottolineato che gli sarebbe tanto piaciuto confrontarsi con la Lucarelli su argomenti importanti, ‘ma purtroppo l’articolo da Lei redatto non lo consente, risolvendosi di fatto – me ne dispiaccio – in un coacervo di pregiudizi, canzonature, e ironie peraltro forzate e di dubbio gusto. Non v’è traccia, purtroppo, di quei concetti che, per chi ama il filosofare, sono i beni più rari e più preziosi. E poiché a insulti, offese, risolini ho volutamente scelto, da sempre, di non rispondere – per dignità mia e rispetto verso gli altri -, la signora Lucarelli mi vorrà perdonare se non sarò indulgente verso siffatte forme di turpiloquio e di mancanza di rispetto (anzitutto verso se stessi, per inciso). Ciascuno secondo le sue possibilità’.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.