Curiosità

Fast food e poca frutta: bye bye gravidanza

Nemici della gravidanza? Junk food e poca fruttaCi sono alcuni fattori che allontanano la gravidanza, che insomma rendono arduo, per le donne, restare incinte. Si dice che siamo quello che mangiamo, quindi consumare alimenti ‘spazzatura’ incide anche sulla fertilità. Un recente studio, pubblicato su Human Reproduction, ha dimostrato che le donne che consumano poca frutta e molto junk food hanno difficoltà a restare incinte. Poca frutta e fast food, perciò, allontanano la gravidanza.

Concepimento addio con i fast food

Il rischio infertilità è alto, per le donne, quando si mangia poca frutta e si frequentano spesso i fast food. Lo testimonia un recente studio condotto in Gran Bretagna, Australia e Nuova Zelanda. I ricercatori hanno raccolto informazioni sulle abitudini alimentari di oltre 5mila donne che non avevano avuto nemmeno un figlio.

Rispetto alle donne che avevano consumato molta frutta il mese antecedente al concepimento, quelle che ne avevano mangiato poca avevano impiegato almeno un mese in più per restare incinte. Lo stesso vale per il fast food. Le donne che avevano riferito di consumare junk food diverse volte a settimana erano rimaste incinte almeno un mese più tardi rispetto a quelle che non si erano mai recate in tali locali.

Poca frutta: pericolo per la fertilità femminile

Fast food e poca frutta, dunque, sono un pericolo per fertilità femminile. Gli esperti australiani avevano notato che il rischio di infertilità, per le donne che consumavano poca frutta, era salito dall’8% al 12%; per quelle che amavano i fast food, invece, era balzato al 16%.

Le donne, prima del concepimento, dovrebbero seguire uno stile di vita salutare e mangiare più frutta e verdura. E’ indubbio. ‘Essendo la dieta un fattore di rischio modificabile, questi risultati sottolineano l’importanza di considerare l’idea di seguire una dieta sana se la donna sta pianificando una gravidanza’, ha detto Jessica Grieger, dell’Università di Adelaide.

Lo studio condotto recentemente è un importante base per ricerche future in tema. Finora sono state svolte poche ricerche relative all’impatto  dell’alimentazione sulla fertilità femminile.

Tanta frutta e niente junk food anche durante la gravidanza

La ricercatrice Claire Roberts dice che i risultati dello studio ‘dimostrano che consumare una dieta sana che comprenda la frutta ed evitare invece di mangiare fast food migliora la fertilità e riduce l’attesa del concepimento’.

Alla luce del risultato dello suddetto studio, le donne che vogliono un bebè dovrebbero stare alla larga dai fast food e mangiare più frutta. In realtà, tale abitudine dovrebbe caratterizzare anche il periodo della gravidanza, visto che il nascituro sente gli effetti di tutto quello che la mamma assume durante la gestazione.

Un gruppo di studiosi della Deakin University di Melbourne, in Australia, ha scoperto che i figli di donne che, durante la gravidanza avevano mangiato poca frutta e molto junk food, rischiano di essere iperattivi e aggressivi già nei primi anni di vita, nonché affetti da disturbi comportamentali.

Dimmi cosa mangi e ti dirò quanto impiegherai a restare incinta. Ebbene sì, un’alimentazione salutare migliora la fertilità e quindi riduce i tempi di concepimento.

Una dieta ‘amica’ della fertilità è certamente quella mediterranea. Le donne che stanno cercando di avere un figlio non dovrebbero mai rinunciare, oltre alla frutta, ad alimenti come verdure, olio d’oliva, legumi e cereali. Tali alimenti, secondo indagini svolte da Regine Steegers Theunissen, dell’Erasmus Medical Center di Rotterdam, aumentano la fertilità anche delle coppie che cercano di avere un figlio mediante la fecondazione artificiale.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.