I puffi più amati nel mondo, quali sono?

0
puffi

Quali sono i vostri puffi preferiti?

Forse non è la classica domanda che l’uomo medio si pone al mattino quando si sveglia, o uno di quei pensieri da toglierepuffi il sonno, tuttavia nel Regno Unito qualcuno ha ritenuto opportuno  stilare una puffosissima hit parade dei puffi più amati. Creati sul finire degli anni 50 dal belga Peyo, i puffi sono tornati alla ribalta con l’uscita dei film in 3D.
Sebbene nel villaggio di Pufflandia vivano 100 puffi, va detto che a conti fatti sia nei fumetti quanto (soprattutto) nei cartoni animati vediamo circolare sempre gli stessi individui, con delle caratteristiche che li rendono unici. Ad ogni modo, ecco a partire dal decimo fino ad arrivare al più amato, la classifica dei puffi più simpatici e ammirati dalle generazioni di grandi e piccini.

10)Grande puffo
Il grande puffo è il capo di tutti i puffi. è un sovrano saggio e sempre imparziale, che mette al servizio di Pufflandia la sua esperienza. Fisicamente si distingue dagli altri puffi per il cappello rosso e la barba bianca, seconda come lunghezza solo a quella del nonno puffo. Amato dai puffi e ammirato (soprattutto dal puffo quattrocchi), è il grande nemico di Gargamella, ma deve anche difendersi dalla bramosia di potere di puffetta (vedi più sotto). Leader maximo.

9)Puffo pigrone
Puffo pigrone è il puffo che dorme sempre. Non c’è molto da dire sul suo conto, tutte le volte che compare sta dormendo, o si accinge a farlo, in qualsiasi situazione e in qualsiasi luogo. Quando viene morso da una mosca diventa un malvagio e pericolosissimo puffo nero. Tuttavia nella maggior parte dei casi si limita a poltrire beatamente. Il suo stile di vita l’ha reso amato agli occhi dei tanti ammiratori umani che vorrebbero emularne le gesta nella vita vera. Al passo con i tempi.

8)Puffo inventore
Puffo inventore è l’amico che tutti vorremmo avere. Un cervellone che in pochi minuti è in grado di realizzare sofisticati macchinari da utilizzare contro i nemici (Gargamella in primis) e al servizio del villaggio. Fisicamente è riconoscibile da una matita perennemente adagiata sul suo orecchio, senza la quale apparirebbe un anonimo puffo come tutti gli altri. Ha inventato puffo meccanico e puffetta meccanica, cosa che in un qualsiasi altra comunità lo renderebbe meritevole di un nobel ma che nel villaggio lo pone comunque sullo stesso piano di un pigrone qualsiasi . Uno dei pochi che manda avanti la baracca. Genio indiscusso di Pufflandia.

7)Puffo burlone
è un infame bullo che trascorre le sue giornate ad architettare originalissimi e imprevedibili scherzi – un pacco regalo che una volta aperto esplode – ai suoi concittadini puffi, quasi sempre il puffo quattrocchi che nonostante questo si ostina a scartare le confezioni ad ogni episodio. Diseducativo all’estremo, dopo aver quasi ammazzato il malcapitato di turno, che rimane impietrito ricoperto dalla polvere da sparo, inizia a ridere a crepapelle. Sinceramente non capiamo cosa ci faccia in questa classifica un simile teppista. UNABOMBER.

6)Puffo quattrocchi
Puffo quattrocchi o puffo con gli occhiali dovrebbe essere l’intelligente del villaggio. In realtà è solamente una suocera molesta e logorroica, inviso agli altri “compagni” perfino più di burlone. Vorrebbe essere d’aiuto con la sua cultura al grande puffo nella preparazione di intrugli e pozioni magiche, ma si rivela quasi sempre inadeguato. A conclusione di ogni puntata dispensa la sua morale a tutti i puffi, che senza neanche lasciargli finire la predica lo scagliano a calcioni fuori dal villaggio, con un odio e una violenza a dir poco spaventosi. Probabilmente questo essere detestato dagli altri puffi lo rende simpatico allo spettatore che umanamente tende a schierarsi dalla parte di reietti e disadattati. Nerd con stile.

5)Puffo Tontolone
Come intuibile dal didascalico nomignolo, Tontolone è lo scemo del villaggio. Inciampa continuamente, è goffo e impacciato. Il suo compagno d’avventura preferito è il puffo Quattrocchi che a sua volta gradisce la sua compagnia perché è l’unico modo che ha per far valere la sua presunta superiorità intellettuale. La sua caratteristica è il cappello dai bordi allungati, che gli copre gli occhi. Un demente e per giunta noioso.

4)Puffo Brontolone
Il puffo brontolone è perennemente accigliato e contrito, odia tutto e tutti compreso se stesso. La sua tipica espressione è:”io ooodio…” e a seguire l’oggetto del suo sentimento, può essere un’azione, un proposito, un altro puffo, perfino i piccoli puffolini, gli animali o le minoranze razziali. Fortunatamente quest’ultime non sono ammesse a Pufflandia, in questo modo non è mai stato necessario ricorrere alla censura nei puffi. Brontolone in realtà è un filosofo incompreso che mediante il suo elementare intercalare ha anticipato il disagio dell’uomo moderno. Veggente.

3)Baby puffo
Eccoci al podio, dove troviamo Baby puffo, l’innocenza fatta puffo. Impossibile resistere a questo piccolo frugoletto che non è in grado di articolare una frase di senso compiuto. I puffi, ad eccezione di puffo brontolone, si inteneriscono quando compare il baby puffo e lo coccolano suscitando il disgusto di tutti gli uomini duri che guardano i puffi. Uno dei misteri che maggiormente attanaglia gli appassionati dei puffi è “di chi è figlio baby puffo?” Poiché i puffi sono notoriamente  asessuati, la loro riproduzione non deve essere confrontata con quella dei comuni animali o esseri umani, ma va inquadrata in un’ottica creazionista. Baby puffo potrebbe essere stato portato dalla cicogna, cresciuto fra le fronde di un cespuglio di puffbacche, o sotto un fungo. Non ha importanza, lui c’è, come potrebbe esserci una carota. D’altra parte se ci si domanda come sia nato baby puffo per coerenza bisognerebbe chiedersi come siano nati tutti i puffi. E una risposta “logica” non sembra esistere, sempre ammesso che non si voglia attribuirne il merito a nonno puffo e nonna puffa. Nel New Orleans esiste una setta che ha programmato un suicidio di massa al compimento del 33esimo anno di Baby puffo. Re dei re.

2)Puffetta
Diciamo che è facile vincere la medaglia d’argento quando sei l’unica femmina a competere contro 99 maschi. Le preferenze femminili vanno infatti tutte a puffetta, la puffa bionda creata da Gargamella che oltre a rapire il cuore dei puffi ha conquistato quello degli spettatori. Snobba i puffi più sbavosi con un’altezzosità che la rende meritevole di essere schiaffeggiata, l’unico che potrebbe far breccia nel suo cuore è il puffo forzuto, che in quanto favorito dalla genetica non poteva risultarci anche simpatico. All’interno del villaggio esercita un potere segreto e fortissimo, quasi superiore a quello del grande puffo. Entrambi hanno due speciali caratteristiche: puffetta è l’unica puffa femmina, grande puffo è l’unico puffo vecchio (nonno puffo non conta, è troppo vecchio e passa le giornate a guardare i cantieri). In un mondo normale puffetta avrebbe già vinto, ma siamo a Pufflandia e grande puffo può giocarsi le sue carte. La sua rivale più temibile è Bontina, la puffolina che ha già un piccolo stuolo di seguaci e che potrebbe minare il suo ruolo di regina. Massoneria.

1)Puffo Contadino
Al primo posto della Hit Parade non poteva che esserci lui, puffo contadino. Un povero Cristo che ogni mattina si sveglia alle cinque per andare a zappare la terra e dar da mangiare a questo branco di parassiti, nullafacenti e falliti. Eroe!

E voi? Qual è il puffo che più vi è entrato nel cuore?

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.