iPhone vecchi troppo lenti: Antitrust apre inchiesta

By | 19 gennaio 2018

Apple, Antitrust apre inchiesta su iPhone vecchi e lentiApple ha ammesso, tempo fa, di aver rallentato gli iPhone vecchi. L’affermazione ha suscitato non poco scalpore. Il colosso di Cupertino, comunque, ha precisato che il rallentamento è a fin di bene, ovvero per far durare di più i dispositivi vecchi. Eppure sono molti quelli che pensano a una manovra per indurre i clienti ad acquistare iPhone nuovi. Per fugare le polemiche, Apple ha promesso che il prossimo aggiornamento di iOS 11 consentirà agli utenti di arrestare il sistema permettendo al melafonino di essere nuovamente veloce e funzionale.

Batteria iPhone: salute sarà visibile

Sebbene Apple abbia chiarito che il rallentamento è finalizzato a preservare la batteria degli apparecchi vecchi, adesso, per evitare altre discussioni, torna sui suoi passi. Gli utenti, quindi, potranno avere tra le mani dispositivi più veloci, rischiando però spegnimenti improvvisi. Ciò avverrà mediante il prossimo aggiornamento.

Tim Cook, CEO Apple, ha precisato durante un’intervista ai microfoni Abc News: ‘Renderemo visibile la salute della batteria in modo che sia tutto più trasparente’.

Sostituzione batteria iPhone a 29 euro

Il ‘gigante’ fondato da Steve Jobs ha affermato di non aver assolutamente voluto occultare la procedura. Ci sarebbe stato solo un fraintendimento. Comunque, per farsi perdonare, Apple ha stabilito che, per tutto il 2018, cambiare una batteria dell’iPhone costerà 29 euro e non 89.

La storia degli iPhone vecchi e lenti è finita anche nel mirino dell’Antitrust italiana, che ha avviato un accertamento. Sembra che sotto la lente d’ingrandimento dell’autorità garante della concorrenza e del mercato sia finita anche Samsung.

Quello che si contesta è l’invecchiamento programmato dei telefonini. Verrebbe cioè definita la durata massima degli smartphone per spingere i clienti a comprarne nuovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.