Mela annurca blocca caduta dei capelli nei pazienti chemioterapici

By | 2 marzo 2018

mela-annurca-caduta-capelli-chemioChi si sottopone alle sedute di chemioterapia sa bene che uno degli effetti collaterali è la caduta dei capelli. Un effetto non certo doloroso ma che crea forti disagi, specialmente nelle donne. La problematica della caduta dei capelli nei pazienti chemioterapici potrebbe presto essere risolta con la mela annurca. Com’è possibile? Un recente studio svolto dal dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli e dall’Istituto Pascale ha dimostrato gli effetti positivi di un integratore a base di mela annurca.

Trattamento prima e durante le sedute di chemioterapia

I ricercatori hanno scoperto che i capelli dei pazienti chemioterapici non sono caduti applicando una forte dose di integratore a base di mela annurca prima e durante le sedute di chemio. La sperimentazione è stata portata avanti grazie all’intesa siglata da Gerardo Botti (direttore scientifico dell’Irccs di Napoli) da Attilio Bianchi (direttore generale del Pascale), da Michelino De Laurentiis (direttore dell’Unità operativa complessa di Oncologia medica senologica del Pascale), e da Ettore Novellino (direttore del dipartimento di Farmacia dell’ateneo Federico II). Lo studio ha riguardato solo donne colpite da cancro al seno.

Integratore oggetto di studio in tutto il mondo

Lo studioso Ettore Novellino ha spiegato che le ricerche iniziali hanno dimostrato che ‘l’utilizzo per alcune settimane dell’estratto procianidinico di mela annurca nei malati di cancro, preventivamente all’avvio dei cicli di chemio e durante il trattamento, sembrerebbe ridurre o bloccare la caduta dei capelli. Riscontro, questo, che è stato casualmente osservato in pazienti che già assumevano l’integratore per abbassare il colesterolo e che, una volta ammalati di cancro, si sono dovuti sottoporre a un ciclo di chemioterapia. Abbiamo notato che in questi soggetti i capelli o non cadevano affatto o venivano persi in misura considerevolmente inferiore. Adesso verificheremo con metodo scientifico quest’osservazione che incrocia la ricerca clinica e valorizza un prodotto che sta suscitando interesse scientifico in tutto il mondo e in particolare nell’ambito delle malattie metaboliche e della tricologia’.

Fase sperimentale clinica

L’esperto De Laurentiis, invece, ha dichiarato che la ricerca è fondata ‘su un solido razionale biologico derivato da una lunga fase di sperimentazione preliminare in laboratorio, e sull’osservazione che pazienti che assumevano l’integratore per altri motivi avevano una ridotta caduta dei capelli in corso di chemioterapia. Partendo da questi dati, abbiamo deciso di procedere alla fase sperimentale clinica, durante la quale pazienti con tumore della mammella che ricevono alcuni comuni tipi di chemioterapia alopecizzante assumeranno l’integratore a base di estratto procianidinico di mela annurca, per verificare in via definitiva se questo è realmente in grado di prevenire la caduta di capelli da chemioterapia’.

Mela annurca potente antidoto contro la calvizie

La perdita dei capelli nelle persone sane e la caduta dei capelli in quelle che si sottopongono a sedute di chemioterapia non saranno più problemi in futuro. Già in passato alcuni studiosi dell’università Federico II di Napoli avevano scoperto che gli integratori a base di mela annurca sono formidabili contro la calvizie. Tali integratori sono già in vendita nelle farmacie della Campania e del Lazio. Tra poco arriveranno anche in quelle delle altre regioni italiane. La mela annurca sarebbe un elisir contro la caduta dei capelli, secondo gli esperti, perché contiene la procianidina B2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.