Arte e cultura

Metro C di Roma, spunta la casa di un comandante all’Amba Aradam

roma-stazione-metro-amba-aradamLa linea C della metropolitana di Roma è in via di ultimazione ma durante i lavori ancora vengono scoperte cose incredibili. A San Giovanni, dove verrà aperta la stazione Amba Aradam, gli archeologi sono rimasti a bocca aperta alla vista dell’abitazione privata del comandante della caserma. Un paio di anni fa erano già stati trovati resti di tale abitazione privata. La direttrice degli scavi, Rossella Rea, ha sottolineato che la scoperta recente rappresenta una grande novità: ‘Una scoperta eccezionale: mai prima d’ora era stata scavata archeologicamente una caserma nella Capitale e mai, dunque, era stata trovata una Domus collegata alla caserma, l’appoggio del comandante’.

Resti risalenti all’epoca di Traiano ed Adriano

I lavori per realizzare la linea C della metropolitana capitolina sono stati utili anche per fare scoperte eccezionali. Gli operai sono scesi in profondità. Tale circostanza ha permesso di notare resti spettacolari, che hanno lasciato di stucco studiosi ed archeologi. L’abitazione privata del comandante permette di accedere ai dormitori. Ci sono una scala e un cancelletto che separano i locali.

La scoperta delle ultime ore conferma la datazione dei dormitori, fatta in passato, dagli studiosi. Tutti i resti trovati in zona negli ultimi anni risalgono all’epoca di Traiano ed Adriano. Il locale scoperto nelle ultime ore testimonia un certo agio. A caratterizzare la casa del comandante sono mattonelle di marmo e ardesia, nonché splendidi mosaici.

Lavori continuano

La caserma venne danneggiata probabilmente nel terzo secolo, in occasione della realizzazione delle Mura Aureliane. Nonostante la straordinaria scoperta, i lavori per terminare la metro C di Roma vanno avanti. Il sovrintendente Francesco Prosperetti ha dichiarato: ‘Stiamo consolidando il sito per poterlo smontare e conservare alle temperature ideali in attesa di poter restituire questo luogo alla fruizione pubblica nelle stesse condizioni in cui lo abbiamo trovato, e su questo ho avuto assicurazioni dall’appaltatore e dal presidente Cantone’.

La stazione Amba Aradam della metro C di Roma sarà una delle più belle al mondo perché sarà archeologica. Significa che i viaggiatori potranno ammirare i resti dell’antica Roma senza pagare nulla. Uno sguardo al passato mentre si viaggia. Qualcosa, insomma, di unico.

Il progetto dell’architetto Desideri

A progettare la stazione archeologica è stato l’architetto Paolo Desideri, che ha spiegato: ‘Il complesso del presidio dell’imperatore sarà sezionato, asportato e conservato in sicurezza. Poi si scaverà fino a 40 metri e, arrivati al livello dei binari futuri, si monterà la talpa, che dovrà costruire il tunnel verso il Colosseo. Quando la lavorazione nella stazione sarà finita e sarà asportata la terra, allora si potrà cominciare a realizzare la stazione. Verrà disposto un solaio e l’antica caserma sarà ricollocata sempre alla stessa profondità, dove era prima, ma si rimuoverà il terreno anche davanti, fino alla cinta delle Mura e una grande vetrata darà la possibilità di vederle dalla struttura museale che sarà creata per i resti del II secolo, con di fronte un giardino e un ingresso dalla parte delle Mura. Mentre ce ne sarà un altro diverso per i passeggeri che accederanno alla metropolitana, da cui però sarà possibile ammirare gli scavi’.

Linda Meleo ha mantenuto la promessa

Linda Meleo, assessore alla Mobilità del Comune di Roma, ha mantenuto la promessa. L’anno scorso aveva assicurato che i lavori sarebbero ripresi presto, e così è stato. Ormai manca poco alla fine.  I lavori per la realizzazione della terza linea della metropolitana capitolina sono iniziati 12 anni fa ma sono stati sospesi diverse volte per modifiche progettuali e ritrovamenti archeologici.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.